Italia markets closed
  • FTSE MIB

    20.648,85
    +295,87 (+1,45%)
     
  • Dow Jones

    28.725,51
    -500,10 (-1,71%)
     
  • Nasdaq

    10.575,62
    -161,89 (-1,51%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    79,74
    -1,49 (-1,83%)
     
  • BTC-EUR

    19.709,16
    -387,04 (-1,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,49
    +0,06 (+0,01%)
     
  • Oro

    1.668,30
    -0,30 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    0,9801
    -0,0018 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.585,62
    -54,85 (-1,51%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.318,20
    +39,16 (+1,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8782
    -0,0040 (-0,45%)
     
  • EUR/CHF

    0,9674
    +0,0099 (+1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3551
    +0,0121 (+0,90%)
     

Il gruppo Rainbow acquisisce Poliarte

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 ago. (askanews) - Il Gruppo Rainbow annuncia l'avvenuta acquisizione di Poliarte, Accademia di Belle Arti e Design, sede primaria di alta formazione, di specializzazione, di ricerca e di progettazione artistica. L'eccellenza della sua offerta formativa e dei suoi percorsi didattici è attestata da premi e riconoscimenti che le sono stati assegnati durante la sua pluriennale attività; fra questi il "FedrigoniTop Award" e il "Compasso d'oro, Targa Giovani" e rilascia un Diploma Accademico di primo livello equipollente alla laurea e autorizzato dal MIUR.

L'operazione si inscrive in una precisa strategia del gruppo orientata alla formazione e all'innovazione. "Ci sono molte possibilità di crescita per la creatività e le produzioni italiane che abbiano l'ambizione di parlare alla platea dei pubblici mondiali puntando su innovazione e qualità" conferma infatti Iginio Straffi, fondatore e guida del Gruppo Rainbow e Presidente di Colorado Film. "Ma la creatività va nutrita: è necessario che le aziende investano nella formazione delle nuove leve Made in Italy. Quello tra Poliarte e noi rappresenta un passaggio di testimone, l'ottimo lavoro svolto in questi anni dalla squadra di Giordano Pierlorenzi non potrà che essere valorizzato ancora di più per affrontare le grandi sfide della nostra epoca digitale, nella creazione di nuovi talenti". Il gruppo si distingue per l'offerta di contenuti forti e IP globali come le celeberrime Winx da cui è stata tratta la serie Fate - The Winx Saga di enorme successo su Netflix (giunta alla seconda stagione), 44 Gatti, Pinocchio and friends, A Classic Horror Story e l'atteso debutto di MarmaidMagic. Questa la scelta che ha portato Rainbow a divenire un player importante nel panorama dell'intrattenimento mondiale, in grado di competere sul mercato internazionale creando e distribuendo produzioni a tutto tondo con nuovi generi per tutte le fasce di target: bambini, famiglie, young adult e adulti. Una produzione che ora potrà essere alimentata anche grazie alle nuove professionalità con elevato know how formate presso Poliarte, Accademia di Belle arti e Design di Ancona. Non è un caso che la storia di Rainbow abbia inizio proprio nel 1995, quando lo studio muove i primi passi nel mondo dell'intrattenimento con un prodotto multimediale educativo Tommy & Oscar, che si tradurrà in una serie animata distribuita nel 2000. Da allora, la Rainbow ha formato centinaia di professionisti dell'animazione direttamente o attraverso corsi autogestiti.

Come spiega il direttore dell'Accademia Giordano Pierlorenzi: "Il design per Poliarte non è una metodologia statica, uno stile definito a priori, ma è animato da una continua spinta a migliorare e internazionalizzarsi. Da qui la vicinanza al mondo di imprese, la collaborazione con realtà come Good Year e Barilla e i numerosi premi raccolti dalla fondazione nel 1972. L'ingresso di Rainbow, che segue una collaborazione già avviata, ci offre un nuovo orizzonte nel quale indirizzare e affinare le capacità creative dei nostri studenti, aprendo un promettente sbocco professionale per i designer in un settore industriale, quello dell'intrattenimento, in forte espansione".

Il Gruppo Rainbow opera già da anni in ambito educational, nel quale ha quindi accumulato considerevole esperienza, grazie all'attività di due realtà interne al Gruppo. La prima è Rainbow Digital Entertainment Academy: l'unica scuola italiana, attiva da oltre dieci anni, ad essere inserita all'interno di uno studio di produzione internazionale - Rainbow CGI (computer-generatedimagery) - che mette a confronto gli studenti con professionisti, commesse e metodi di lavoro legati alle più grandi produzioni dell'intrattenimento mondiale, da Jurassic World a Star Wars. Grazie all'incontro con docenti di altissimo livello, tutti esperti affermati della computer grafica, forma ogni anno un centinaio di nuovi professionisti nell'ambito dell animazione, computer grafica, effetti speciali, videogame, architettura e scenografia digitale. Oltre il 95% degli studenti trova impiego entro un anno dal termine degli studi, alcuni all'interno del gruppo Rainbow stesso e altri in aziende leader del settore come DoubleNegative, Framestore, ILM, Ubisoft Milan e Rockstar Games. La seconda è "Liberi Reggiomonte International School", una scuola materna in provincia di Loreto che ha raggiunto i 70 iscritti annuali in cinque anni di attività e impronta il suo metodo educativo sulla creatività, il bilinguismo, la musica, l'espressione artistica e la psicomotricità. "Il talento delle persone - conclude Iginio Straffi - è un formidabile patrimonio per le aziende ed è stato parte essenziale del successo di Rainbow negli ultimi 25 anni. Sulle persone e, in particolare, sui giovani continueremo ad investire per tagliare i tanti traguardi che ancora attendono l'industria dell'intrattenimento italiana sulla scena internazionale".

L'acquisizione di Poliarte è, quindi, un nuovo tassello nella strategia di investimento in ambito educational del Gruppo Rainbow: uno dei maggiori gruppi indipendenti del sistema audiovisivo italiano che è protagonista di tutta la filiera - dalla produzione alla distribuzione - oltre che del management artistico con l'agenzia Moviement, parte del Gruppo e che rappresenta oltre cento artisti tra attori, sceneggiatori, registi e nuove promesse.