Italia markets close in 1 hour 17 minutes
  • FTSE MIB

    21.180,62
    -652,88 (-2,99%)
     
  • Dow Jones

    30.507,92
    -521,39 (-1,68%)
     
  • Nasdaq

    10.865,40
    -312,49 (-2,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.393,04
    -411,56 (-1,54%)
     
  • Petrolio

    107,63
    -2,15 (-1,96%)
     
  • BTC-EUR

    18.121,72
    -1.326,97 (-6,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,23
    -27,24 (-6,31%)
     
  • Oro

    1.818,10
    +0,60 (+0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,0433
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    3.745,86
    -72,97 (-1,91%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.418,52
    -95,80 (-2,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8564
    -0,0047 (-0,55%)
     
  • EUR/CHF

    0,9964
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3455
    -0,0004 (-0,03%)
     

Il ministro della Salute Olivier Veran ha annunciato che dal 16 maggio cade l’obbligo

Il ministro della Sanità francese Olivier Veran
Il ministro della Sanità francese Olivier Veran

La Francia dice addio alle mascherine sui mezzi pubblici e il ministro della Salute Olivier Veran ha annunciato che dal 16 maggio cade l’obbligo del dispositivo di protezione individuale in questo ultimo contesto. Perché ultimo? Perché già dal 14 marzo in Francia le mascherine al chiuso sono state eliminate sulla scorta del miglioramento della situazione in ordine ai contagi da Covid.

Mascherine sui mezzi pubblici, stop in Francia

Il titolare del ministero ha spiegato, dopo un Consiglio dei ministri ad hoc, che “la situazione epidemiologica sta migliorando, la pandemia non è finita, ma il numero dei nuovi casi su base giornaliera è in diminuzione”. Perciò, come Olivier Veran ha dichiarato ai giornalisti alla fine della riunione del governo, “riteniamo che non sia più opportuno mantenere l’obbligo di indossare la mascherina sui mezzi pubblici a partire dal 16 maggio”.

Ecco dove permaneva ancora l’obbligo

Ad oggi le sole eccezioni che riguardavano la decadenza dell’obbligo delle mascherina al chiuso in Francia riguardavano i mezzi pubblici, le strutture sanitarie e gli studi medici, le farmacie e case di riposo, tutti siti e circostanze in cui bastava comunque una chirurgica. In cinema e a scuola invece oltralpe i dispositivi di protezione non sono più obbligatori da tempo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli