Italia markets open in 6 hours 24 minutes
  • Dow Jones

    34.035,99
    +305,10 (+0,90%)
     
  • Nasdaq

    14.038,76
    +180,92 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    29.690,98
    +48,29 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1967
    -0,0009 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    53.091,36
    -13,09 (-0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.403,81
    +22,86 (+1,66%)
     
  • HANG SENG

    28.793,14
    -107,69 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    4.170,42
    +45,76 (+1,11%)
     

Il mio Avvocato e la strategia del pazzo

Gianni Riotta
·Giornalista e conduttore televisivo
·2 minuto per la lettura
Getty images (Photo: Getty images)
Getty images (Photo: Getty images)

Il giorno dopo la scomparsa dell’avvocato Gianni Agnelli, il 25 gennaio 2003, il Corriere della Sera, che aveva salvato dal caos dandogli due leader, il geniale Ugo “Misha” Stille in direzione e l’austero Giorgio Fattori in amministrazione, pubblicò sterminate pagine di necrologi, in ricordo dell’imprenditore, senatore a vita, icona popolare del nostro paese e nel mondo, calcio, Formula 1, vela, moda. Solo due, su centinaia, contenevano la parola “gratitudine”, eppure tantissimi di coloro che celebravano la memoria di Agnelli gli dovevano tutto in termini di carriera, promozioni, apprendimento, opportunità, stile. La mancanza non si deve stavolta alla eterna carenza della virtù della riconoscenza, pure endemica nella nostra classe dirigente, ma all‘aplomb con cui Gianni Agnelli governava la sua sfera, sempre assegnando alle persone ruoli e cariche come se fosse la cosa più naturale, un normale avvicendamento nell’esercito, con il rigore che gli piaceva, teneva le spalline da ufficiale sulla scrivania e quando a Parigi uno studente gli chiese polemico, “E lei cosa faceva a 20 anni?” rispose asciutto “Ero in guerra, in Russia”.

Questo garbo ritroso veniva da qualche osservatore attribuito alla torinesità, la gentilezza sabauda nella quale l’Avvocato era stato educato, scegliendo di restare fino alla fine nella sua casa in collina, Villa Frescot, lo studiolo decorato da una foto del presidente Bush padre che celebra gli 80 anni lanciandosi col paracadute, come da ragazzo quando venne abbattuto sul Pacifico dalla caccia giapponese, e da un tappeto persiano ormai liso, cui era affezionato. In realtà l’Avvocato aveva un tratto di timidezza cortese, che le frequentazioni internazionali, John Kennedy e sua moglie Jackie, l’amico del cuore Henry Kissinger, David Rockefeller, non avevamo mai smussato: era curioso della vita e delle persone ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.