Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.334,41
    -4.318,45 (-9,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Il Museum of Fine Arts di Boston apre nuove gallerie dedicate a pittori olandesi e fiamminghi e lancia il Centro per l’Arte dei Paesi Bassi

·2 minuto per la lettura

BOSTON, November 19, 2021--(BUSINESS WIRE)--Il 20 novembre 2021, il Museum of Fine Arts (MFA) di Boston inaugura un complesso di sette gallerie recentemente rinnovate che esplorano la ricca cultura visiva delle Fiandre e della Repubblica olandese durante il 17esimo secolo, riunendo quasi 100 dipinti dei più grandi maestri – Rembrandt van Rijn, Peter Paul Rubens, Gerrit Dou, Frans Hals e Anthony van Dyck – oltre a opere su carta e opere d’arte decorative quali ceramiche di Delft e oggetti in argento. Le nuove pinacoteche illustrano una varietà di temi: artiste e mecenati, la crescita del mercato artistico e il collegamento imprevisto fra nature morte, il commercio dello zucchero e la schiavitù.

Molti dei dipinti esposti sono stati donati nel 2017 da Rose-Marie e Eijk van Otterloo e da Susan and Matthew Weatherbie, che hanno innalzato le opere possedute dall’MFA a una delle più importanti collezioni statunitensi di opere d’arte olandesi del 17esimo secolo e rafforzato in modo notevole la sua raccolta di opere fiamminghe di tale periodo. Sono esposte ulteriori opere ottenute come donazioni o acquistate: sette dipinti dalle collezioni di Rose-Marie e Eijk van Otterloo, Maida e George Abrams, e Kathleen e Martin Feldstein. Altri elementi salienti sono una raccolta scelta di medaglie olandesi della Collezione Abrams oltre a una coppa in noce di cocco con base in argento e una coppia di tazze in argento della Collezione Van Otterloo.

L’importantissima donazione delle famiglie Van Otterloo e Weatherbie ha incluso anche lasciti per la creazione del Centro per l’Arte dei Paesi Bassi (CNA, Center for Netherlandish Art), un innovativo centro di ricerca che promuoverà lo studio e l’apprezzamento dell’arte danese e fiamminga stimolando la ricerca interdisciplinare e l’apprendimento basato sugli oggetti, allevando generazioni future di studiosi e conservatori tramite un programma di borse di studio con permanenza presso il museo e ospitando programmi pubblici e di livello universitario. Situato centralmente al piano terra dell’MFA, il CNA, costruito recentemente, ospita una biblioteca di oltre 43.000 volumi che sarà aperta al pubblico per appuntamento a partire dal mese di gennaio 2022, uffici per il personale e per studiosi, e spazi per seminari ed eventi. L’apertura del CNA coincide con l’apertura delle nuove gallerie olandesi e fiamminghe del museo, che includono uno spazio girevole dedicato alla presentazione delle ricerche condotte presso il CNA attraverso collaborazioni con istituti universitari. Le attività del Centro continueranno a svilupparsi nei prossimi mesi con una Giornata degli studiosi CNA nei primi mesi del 2022 e una serie di programmi pubblici in primavera.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20211118006263/it/

Contacts

Amelia Kantrovitz
akantrovitz@mfa.org

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli