Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    46.365,12
    -4.460,58 (-8,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1021
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Il Napoli resta agganciato al treno Champions: 3-1 al Bologna con un super Insigne

Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura

Napoli e Bologna hanno chiuso la domenica della 26esima giornata (domani Inter-Atalanta). In porta, nella formazione azzurra, dopo 4 gare è tornato David Ospina mentre sulla fascia sinistra Rino Gattuso ha puntato su Faouz Ghoulam, al posto di Hysaj. Confermato il centrocampo con Fabian Ruiz e Zielinski ai lati di Demme. Nel Bologna, titolare dopo 12 gare Rodrigo Palacio, a guidare l'attacco. Out lo squalificato Schouten, spazio a Poli. In difesa, sulla sinistra, Mbaye.

Piotr Zielinski e Mattias Svanberg | Francesco Pecoraro/Getty Images
Piotr Zielinski e Mattias Svanberg | Francesco Pecoraro/Getty Images

Bel primo tempo al Maradona tra due squadre che hanno giocato a viso aperto, rispondendo colpo su colpo agli avversari. Napoli in vantaggio dopo 8 minuti con il 12° gol di Lorenzo Insigne, su un grande assist di tacco di Zielinski: destro a giro sul primo palo e Skorupski battuto. Il gol dell'1-0 non abbatte il Bologna che al 20' va vicino al pari con un bel tiro di Skov Olsen che si è infranto sul palo, a Ospina battuto. Poi un'occasione per parte con Insigne e Palacio che hanno trovato due ottime risposte dei rispettivi portieri avversari. Una gara viva con il Bologna che ha giocato a viso aperto creando più di un grattacapo al Napoli come al 44' con il gol annullato a Palacio.

A inizio ripresa un altro gol annullato a Palacio: rinvio di Ospina che ha provato a rilanciare ma l'attaccante argentino ha ostruito il rinvio del portiere e Chiffi ha annullato senza esitazione. La mossa vincente però è di Gattuso: dentro Osimhen per uno spento Mertens per provare a sfruttare gli spazi. Ed è accaduto proprio questo a 12 minuti dall'ingresso del nigeriano: scatto bruciante in campo aperto su Danilo e 3° gol in campionato per l'ex Lille, il suo secondo al Bologna in questo campionato. Ma il Bologna ha dimostrato di essere vivo e al 73' ha trovato il 2-1: errore di Demme al limite dell'area, Palacio per Skov Olsen che ha appoggiato per Soriano che col piattone ha freddato Ospina, trovando l'8° gol del suo splendido campionato. Il gol però è servito a risvegliare il Napoli dal torpore che ha trovato il tris 3 minuti dopo: Insigne, favorito da un rimpallo, ha puntato De Silvestri e ha poi beffato Skorupski con un destro sul primo palo. Vittoria fondamentale per il Napoli che si rilancia e risponde ai successi di Juventus e Roma. Buona prova del Bologna ma i complimenti non bastano.

Segui 90min su Facebook, Instagram eTelegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.