Italia Markets open in 4 hrs 44 mins

Il nuovo Btp in dollari arriva a 3 miliardi

Fabrizio Arnhold
·2 minuto per la lettura
Il nuovo Btp in dollari arriva a 3 miliardi
Il nuovo Btp in dollari arriva a 3 miliardi

Il Tesoro non ha ancora reso nota la composizione della domanda per il titolo a 5 anni, collocato con un tasso cedolare dell’1,25% e pagato in due semestralità

Il collocamento del nuovo Btp in valuta Usa si conclude con una raccolta pari a 3 miliardi di dollari. La Sec aveva autorizzato un tetto massimo di 4 miliardi di dollari, ma il Tesoro ha preferito restare al di sotto della soglia massima. Non è stata lanciata la scadenza a 30 anni, ma solo quella a 5 anni, con scadenza a febbraio 2026.

I RENDIMENTI

Non sono ancora noti i dettagli sulla composizione della domanda, ma il Mef ha comunicato i rendimenti per il nuovo bond formato SEC-Registered Global in dollari Usa a 5 anni: “Il titolo ha scadenza 17 febbraio 2026, godimento 24 novembre 2020 e tasso cedolare 1,25%, pagato in due semestralità (prima cedola corta). Il regolamento dell’operazione è fissato per il 24 novembre 2020”, si legge nella nota del ministero dell’Economia. Il titolo è collocato al prezzo di 99,638% corrispondente ad un rendimento lordo all’emissione del 1,322% in dollari Usa.

IL COLLOCAMENTO

Il Tesoro specifica che il collocamento è stato effettuato mediante sindacato, costituito da tre lead manager, Barclays Bank PLC, BofA Securities Europe S.A. e Goldman Sachs Bank Europe SE. I proventi della raccolta, spiegano dal Mef, serviranno per far fronte a necessità generali, incluse quelle di gestione del debito.

6 MILIARDI PER IL BTP FUTURA

Settimana scorsa si è concluso anche il collocamento del Btp Futura, a quota 5,7 miliardi di euro. La raccolta del titolo a otto anni era stata di poco inferiore alla precedente di luglio, che aveva terminato a 6,1 miliardi di euro. L’offerta è stata rivolta unicamente agli investitori privati, con l’obiettivo di finanziare la ripresa dell’economia, rallentata dalla crisi sanitaria.