Italia markets close in 6 hours 40 minutes
  • FTSE MIB

    24.390,41
    -5,60 (-0,02%)
     
  • Dow Jones

    34.269,16
    -473,66 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    13.389,43
    -12,43 (-0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.147,51
    -461,08 (-1,61%)
     
  • Petrolio

    65,36
    +0,08 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    46.827,58
    +760,51 (+1,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.539,99
    +1.297,31 (+534,58%)
     
  • Oro

    1.831,20
    -4,90 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,2137
    -0,0015 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    4.152,10
    -36,33 (-0,87%)
     
  • HANG SENG

    28.231,04
    +217,23 (+0,78%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.946,08
    +0,02 (+0,00%)
     
  • EUR/GBP

    0,8582
    -0,0007 (-0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0975
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4667
    -0,0026 (-0,18%)
     

Il pass per viaggiare, come funziona nel mondo

Carlo Renda
·Vicedirettore HuffPost
·2 minuto per la lettura
a man is seen walks pass a Coronavirus test center at Duessedorf airport, Germany on March 26, 2021 as airlines adds more flights to cope with surge in demand (Photo by Ying Tang/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)
a man is seen walks pass a Coronavirus test center at Duessedorf airport, Germany on March 26, 2021 as airlines adds more flights to cope with surge in demand (Photo by Ying Tang/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

Il green pass per viaggiare senza l’incubo del Covid può essere la chiave di volta per salvare le vacanze estive. La Commissione Ue vuole lanciarlo il primo giugno e in tutto il mondo ci si sta ragionando, ma il percorso tracciato è tutt’altro che lineare. Alcuni paesi, come Israele, Grecia e Islanda sono già partiti, e non è detto che le tecnologie adottate a livello nazionale comunichino tra loro.
Poi ci sono i dubbi sulla privacy e sulle potenziali discriminazioni verso chi non si è potuto ancora vaccinare.

Evitare blocchi e divisioni è l’obiettivo della Commissione Ue. Il certificato proposto da Bruxelles è gratuito e consiste in un QR code da tenere nello smartphone o da stampare su carta, con tre alternative per dimostrare di poter viaggiare: essersi sottoposti alla vaccinazione, essere risultati negativi a un tampone, oppure essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi. Il sistema operativo, tramite app, sarà pronto il primo giugno e gli Stati potranno implementarlo perché diventi pienamente operativo tra i 27 e nell’area Schengen a luglio.

Di fatto, però, i più impazienti si sono già mossi. E’ il caso della Grecia, primo Paese a proporre un certificato anti-Covid per rilanciare il turismo nelle sue isole. Ed a febbraio ha stretto un accordo con Israele che permette ai cittadini già vaccinati di viaggiare nei due Paesi. Atene inoltre ha reso noto che accoglierà tutti i possessori di un pass da metà maggio. Nell’Ue anche la Danimarca ha lanciato il proprio certificato vaccinale, che permetterà ai suoi cittadini di andare al ristorante o al cinema. L’Estonia sta sviluppando la propria app per lanciarla entro fine mese. Apripista in Europa è stata l’Islanda: il pass è attivo da gennaio, da marzo le frontiere sono state aperte ai viaggiatori di tutto il mondo forniti di certif...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.