Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.593,79
    +1.274,94 (+2,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8679
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1001
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4906
    -0,0057 (-0,38%)
     

Il pediatra Nigri allarmano e rivelano "Il tracciamento è saltato"

·1 minuto per la lettura
Bambina con mascherina
Bambina con mascherina

La variante inglese fa temere ormai il peggio. Secondo le parole del pediatra Luigi Nigri, otto tamponi su dieci effettuati sui bambini risultano positivi, rendono i piccoli asintomatici vettori del contagio in famiglia. “Non si fa in tempo a effettuare il tampone che il virus si è già diffuso in famiglia fra genitori e nonni. Nel frattempo il tracciamento va a rilento e in alcuni casi è totalmente saltato” queste le preoccupanti parole del medico, che seguono di poco le notizie di contagio sempre più galoppante.

L’incidenza della variante inglese tra i bambini

Ormai la terza ondata sembra alle porte, guidata dalle varianti del virus che sembrano colpire principalmente i più giovani che, frequentando le scuole, favoriscono la diffusione della malattia.

A complicare i lavori dei medici e operatori è la generale assenza di sintomi nei bambini, che come per il covid normale, possono essere colpiti, ma statisticamente non risentono in particolar modo della malattia.

Il suggerimento dei medici è quello di tenere sempre monitorati i bambini e, se possibile, favorire la didattica a distanza. Inoltre, in casi di parenti o persone vicine che risultino positivi, di effettuare immediatamente un tampone anche ai più piccoli e scongiurare il peggio.

Ad allarmare è anche il sistema di tracciamento, che continua ad essere in difficoltà e rischia di cadere completamente con questa terza ondata.