Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.390,96
    +127,48 (+0,44%)
     
  • Nasdaq

    11.823,96
    -31,01 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    -0,0034 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    15.367,12
    -185,95 (-1,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    358,63
    -2,80 (-0,78%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.558,14
    +0,60 (+0,02%)
     

Il petrolio guadagna terreno nella speranza che l’OPEC+ estenda gli attuali tagli alla produzione

Vladimir Zernov
·2 minuto per la lettura

Video petrolio greggio 03.11.2020.

La Russia ha discusso l’estensione degli attuali tagli alla produzione con le compagnie petrolifere del paese

Il petrolio continua la sua ripresa dopo che i rapporti hanno indicato che il ministro dell’Energia russo Alexander Novak ha discusso dell’estensione degli attuali tagli alla produzione di petrolio con le compagnie petrolifere del paese.

A questo punto, i paesi OPEC + non hanno altra scelta che estendere gli attuali tagli alla produzione poiché la seconda ondata di blocchi in Europa esercita una pressione significativa sulla domanda di petrolio.

Se l’OPEC + aumenta la sua produzione di petrolio di 2 milioni di barili al giorno (bpd) all’inizio del 2021 come era stato originariamente pianificato, il mercato diventerà rapidamente eccesso di offerta e le scorte andranno alle stelle.

Allo stesso tempo, alcuni membri dell’OPEC + (ad esempio, l’Iraq) vorrebbero aumentare la loro produzione di petrolio per aumentare i ricavi poiché i loro budget sono duramente colpiti dalla pandemia.

In questa situazione, qualsiasi notizia che indichi la potenziale estensione degli attuali tagli alla produzione fornisce un supporto significativo al mercato del petrolio.

Molto probabilmente, l’Arabia Saudita e la Russia accetteranno di mantenere gli attuali livelli di produzione per i primi tre mesi del 2021 e altri membri dell’OPEC + dovranno conformarsi al nuovo accordo o affrontare attacchi alla loro quota di mercato da parte dei leader dell’OPEC +.

La produzione di petrolio della Libia sale a 800.000 barili al giorno

La Libia continua a sfidare gli scettici che credevano che la tregua tra le fazioni del paese non durerà a lungo. La situazione nel paese è stabile e la sua produzione di petrolio continua ad aumentare a un ritmo molto sostenuto.

I recenti rapporti hanno indicato che la Libia è già riuscita ad aumentare la sua produzione a 800.000 bpd. Attualmente, il paese è chiaramente sulla buona strada per raggiungere una produzione di 1 milione di barili al giorno entro la fine dell’anno.

L’aumento delle esportazioni dalla Libia è un grave grattacapo per i tori del petrolio poiché arriva in un momento in cui la domanda è sotto pressione a causa dei blocchi in Europa.

Oltre alle preoccupazioni per l’aumento della produzione di petrolio in Libia, il mercato del petrolio presterà sicuramente attenzione ai risultati delle elezioni presidenziali statunitensi. Oggi la maggior parte dei mercati è di buon umore, ma la situazione potrebbe cambiare rapidamente in caso di elezioni contestate.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: