Italia markets close in 6 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    18.760,26
    -184,88 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,74
    +0,18 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    11.106,69
    +5,39 (+0,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,01
    -2,41 (-0,91%)
     
  • Oro

    1.900,90
    -4,80 (-0,25%)
     
  • EUR/USD

    1,1820
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.075,06
    -30,19 (-0,97%)
     
  • EUR/GBP

    0,9074
    +0,0009 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0730
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,5583
    -0,0010 (-0,06%)
     

Il petrolio guadagna terreno su dati economici positivi

Vladimir Zernov
·2 minuti per la lettura

Video petrolio greggio 13.10.20.

I progetti del FMI che l’economia mondiale si ridurrà meno di quanto previsto in precedenza

Ieri, il petrolio è sceso sotto il livello di $ 40 alla fine dello sciopero in Norvegia, mentre le compagnie petrolifere statunitensi si sono mosse per riavviare la produzione nel Golfo del Messico dopo l’uragano Delta. Inoltre, il mercato era preoccupato per i piani della Libia di aumentare la produzione di petrolio.

Oggi l’attenzione si è spostata sui nuovi dati economici che puntano alla ripresa dell’economia mondiale.

Il Fondo monetario internazionale ha appena pubblicato le sue previsioni aggiornate per il 2020 e il 2021. Secondo il FMI, la produzione mondiale diminuirà del 4,4% prima di crescere del 5,2% nel 2021.

La robusta ripresa in Cina e negli Stati Uniti sono i principali fattori positivi evidenziati nel nuovo scenario. L’economia statunitense dovrebbe ridursi del 4,3% nel 2020, mentre la previsione precedente prevedeva un calo dell’8%. Nel frattempo, l’economia cinese dovrebbe crescere dell’1,9% nel 2020 e dell’8,2% nel 2021.

Le previsioni migliorate sembrano più promettenti per le materie prime, compreso il petrolio. Nonostante le recenti sfide e i timori circa l’impatto negativo della seconda ondata del virus, si prevede che il colpo per l’economia mondiale sarà meno significativo di quanto previsto in precedenza. Non sorprende che il petrolio stia reagendo positivamente a questa notizia.

I dati commerciali della Cina forniscono ulteriore supporto al petrolio

Oggi, la Cina ha riferito che le sue importazioni sono aumentate del 13,2% anno su anno a settembre, mentre le esportazioni sono aumentate del 9,9%. La robusta attività commerciale in Cina è stata un significativo catalizzatore rialzista per il petrolio poiché ha evidenziato la continuazione della ripresa nella seconda economia mondiale.

In combinazione con le previsioni del FMI, i recenti dati commerciali dalla Cina dipingono un quadro incoraggiante per i tori del petrolio. Detto questo, il mercato deve ancora vedere un continuo calo dei livelli delle scorte prima che il petrolio sia in grado di stabilirsi saldamente sopra il livello di $ 40 e provare a superare i massimi di agosto.

Il precedente rapporto sull’inventario indicava che le scorte di greggio erano aumentate di 0,5 milioni di barili, il che rappresentava una mossa nella direzione sbagliata per il petrolio. Nel caso in cui le scorte inizino a diminuire, il petrolio avrà più possibilità di guadagnare ulteriore slancio al rialzo.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: