Italia markets open in 3 hours 13 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.439,11
    +142,25 (+0,54%)
     
  • EUR/USD

    1,1929
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    14.857,97
    -808,80 (-5,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    344,19
    -26,32 (-7,10%)
     
  • HANG SENG

    26.672,52
    +2,77 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Il petrolio sta perdendo terreno poiché i commercianti rimangono preoccupati per i lockdown

Vladimir Zernov
·2 minuto per la lettura

Video petrolio greggio 05.11.2020.

Il petrolio non riesce a continuare il suo rimbalzo mentre persistono i timori della domanda

Oggi, la maggior parte delle attività è in fase di rally nonostante l’incertezza sull’esito delle elezioni presidenziali statunitensi. Tuttavia, il petrolio sta perdendo terreno poiché i trader rimangono preoccupati per il potenziale impatto dei blocchi in Europa.

La Grecia è recentemente entrata a far parte dell’elenco delle nazioni europee che sono state costrette ad annunciare un blocco a livello nazionale per far fronte all’ondata di coronavirus. Questo lockdown continuerà fino alla fine del mese.

La Danimarca ha annunciato nuove misure antivirus in alcune parti del paese e ha anche deciso di eliminare l’intera popolazione di visoni allevati nelle fattorie del paese in quanto potrebbero infettare gli esseri umani con il coronavirus.

La domanda chiave per i commercianti di petrolio è se l’Europa riuscirà a riaprire la sua economia dopo novembre. Se i lockdown verranno estesi fino a dicembre, il petrolio si troverà sotto una maggiore pressione.

Nel frattempo, l’Arabia Saudita avrebbe ridotto i prezzi per il mercato asiatico. Lo sconto è stato modesto, quindi è difficile aspettarsi un grande impatto sui prezzi del petrolio, ma è ancora un segno di un rallentamento della domanda.

La domanda di benzina negli Stati Uniti scende a 8,34 milioni di barili al giorno

Ieri l’EIA ha riportato che le scorte di greggio sono diminuite di 8 milioni di barili, fornendo supporto al mercato petrolifero. Tuttavia, le scorte di benzina sono aumentate di 1,5 milioni di barili.

Gli ultimi dati sulla domanda di benzina hanno spiegato l’aumento delle scorte di benzina: la domanda di benzina è scesa da 8,55 milioni di barili al giorno (bpd) a 8,34 milioni di bpd. Un anno fa, la domanda di benzina era di 9,15 milioni di barili al giorno.

Va notato che la domanda di benzina dovrebbe diminuire negli ultimi due mesi dell’anno a causa della stagionalità. Tuttavia, quest’anno non è un anno tradizionale, quindi molti rialzisti speravano che la domanda di benzina continuerà a riprendersi e ad avvicinarsi ai numeri dell’anno scorso.

Se la domanda di benzina e petrolio in generale non continuerà a riprendersi, il mercato petrolifero dovrà fare affidamento sul sostegno dei tagli all’offerta operati dai membri dell’OPEC +.

A questo punto, sembra che l’OPEC + sia pronta ad estendere i suoi attuali tagli alla produzione per i primi mesi del 2021, ma resta da vedere se questo supporto sarà sufficiente per spingere il petrolio più vicino ai massimi recenti vicino al livello di $ 42.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: