Il prezzo del petrolio frena ma è il miglior gennaio dal 2006

Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi in moderato ribasso. Il future sul Crude con scadenza marzo ha perso al NYMEX lo 0,5% a $97,49 al barile. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono aumentate lo scorso mese negli USA, il maggiore consumatore al mondo di energia, ai massimi da un mese. La notizia ha fatto scattare delle prese di beneficio. Nelle precedenti sedute il petrolio si era apprezzato di più del 2%. Durante l'intero mese la quotazione dell'oro nero è salita del 6,1%. Si è trattato in questo modo del miglior gennaio dal 2006. Il prezzo del greggio ha beneficiato durante le scorse settimane soprattutto dell'aumento della tensione nel Medio Oriente e dell'indebolimento del dollaro .

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.534,52 +3,44% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.139,26 +1,54% 17:47 CEST
Ftse 100 6.584,17 0,65% 17:35 CEST
Dax 9.317,82 +1,57% 17:45 CEST
Dow Jones 16.377,49 0,71% 18:03 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati