Italia markets close in 5 hours 45 minutes
  • FTSE MIB

    26.970,10
    -167,88 (-0,62%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    72,15
    +0,10 (+0,14%)
     
  • BTC-EUR

    43.883,69
    -1.875,13 (-4,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.287,50
    -33,78 (-2,56%)
     
  • Oro

    1.792,30
    +7,60 (+0,43%)
     
  • EUR/USD

    1,1299
    +0,0027 (+0,24%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.257,34
    -18,86 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    +0,0046 (+0,54%)
     
  • EUR/CHF

    1,0431
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4272
    +0,0026 (+0,18%)
     

Il Prezzo dell’Oro non Riesce a Rompere la Resistenza dei 1.800 $. Rialzo Rimandato?

·2 minuto per la lettura

Il prezzo dell’Oro nelle ultime 24 ore sembra sia salito sulle montagne russe considerando che ha affrontato segnali molto contrastanti provenienti dal mercato. Si ricorda che Il metallo giallo tende ad essere sensibile alla direzione dei rendimenti del dollaro USA e del Tesoro ma hanno una relazione inversa. Il Tesoro è stato fortemente influenzato dai dati sul PIL del terzo trimestre degli Stati Uniti durante la sessione di negoziazione di Wall Street di giovedì e dalle trimestrali negative che hanno scosso non poco i mercati e che ha naturalmente influenzato il prezzo dell’Oro.

Vedendo i dati del PIL, gli Stati Uniti hanno visto la crescita aumentare solo del 2,0% (su base trimestrale) nel Q3, inferiore alla stima del 2,6% e molto più bassa rispetto al 6,7% nel secondo trimestre. Ciò ha fatto scendere i rendimenti dei titoli di stato, aspettative più dure della Federal Reserve.

Pil USA e rendimenti del Tesoro basso, ma il prezzo dell’Oro non è salito.

Le premesse hanno intaccato il dollaro USA, ma l’Oro ha faticato a capitalizzare questo slancio.

Non considerando il rendimento a 10 anni (l’obbligazione che influenza maggiormente il prezzo dell’Oro), che per la cronaca nella giornata di ieri è ancora cresciuto, i tassi elevati di lungo termine riflettono la politica della Banca Centrale USA, il quale vuole inasprire la propria politica monetaria.

Questo sarà sicuramente un vento contrario per XAU/USD (il cross spot dell’Oro) nel medio termine. Infine, per quanto riguarda invece le posizioni speculative nette sull’Oro, le prospettive future sono a favore per un rialzo dell’Oro.

Il consueto report settimanale Commitments of Traders (il COT) della Commodity Futures Trading Commission (CFTC) che fornisce un’analisi dettagliata delle posizioni nette degli istituzionali sul mercato futures USA riporta un aumento del 4,2% delle posizioni a favore dell’Oro, passando da 185,5K a 193,3K.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni Oro

Al momento della scrittura il prezzo dell’Oro quota 1.793,52 $, al di sotto (come anticipato) del prezzo psicologico 1.800 $. Può essere un indizio che a breve potrebbe iniziare un lieve fase ribassista.

Fase ribassista che potrebbe toccare il target intermedio (e supporto) 1.776,14 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli