Italia markets open in 4 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    33.852,53
    +3,07 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    10.983,78
    -65,72 (-0,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.858,16
    -169,68 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,0351
    +0,0016 (+0,16%)
     
  • BTC-EUR

    16.372,77
    +534,26 (+3,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    402,41
    +13,68 (+3,52%)
     
  • HANG SENG

    18.220,09
    +15,41 (+0,08%)
     
  • S&P 500

    3.957,63
    -6,31 (-0,16%)
     

Il profumo del Mediterraneo a bordo della Wonder of the Seas

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 set. (askanews) - "Mare, profumo di mare...questo sole che cosa può fare, io non ci credevo ma posso sognare": così cantava Little Tony nella mitica sigla di "Love Boat", la popolare serie americana che negli anni Ottanta fece conoscere al pubblico italiano la magica atmosfera delle crociere. E per continuare a sognare, oggi, direttamente dall'America è giunta nel Mediterraneo la Wonder of the Seas, la nave da crociera più grande del mondo della compagnia statunitense Royal Caribbean. Un'autentica Las Vegas galleggiante da mille e una notte. Un concentrato di altissima tecnologia, dotata di ogni comfort, con luci, colori e divertimenti per tutti i gusti e tutte le età.

Lunga 362 metri e larga 64, diciotto piani di altezza, sulla Wonder of the Seas ci sono piscine con scivoli tipo acquapark, onda artificiale per il surf, vasche idromassaggio all'aperto e al chiuso, campo da basket, centro fitness con palestra e pista per correre, parete per arrampicata, minigolf, minipista di pattinaggio su ghiaccio, teatro, casinò, musica dal vivo, karaoke, discoteca, bar e ristoranti per ogni palato. Una vera e propria cittadella capace di ospitare a bordo fino 9.288 passeggeri (incluse le 2.300 persone di equipaggio). Il cuore pulsante è al deck 5, al Royal Promenade, luogo di incontro dove si può passeggiare tra le boutique, mangiare una fetta di pizza, prendere un caffè o gustarsi un cocktail shakerato da un barman robot. È qui che si animano le serate a bordo, con balli di gruppo e karaoke. Al deck 8 si trova il Central Park, un giardino all'aperto con piante e alberi veri, e al deck 15 il Windjammer Marketplace, il grande ristorante buffet con piatti internazionali, aperto a colazione, pranzo e cena.

In sette giorni, nel Mediterraneo occidentale, la Wonder of the Seas tocca sei porti: Barcellona (dove ci si imbarca la domenica), Palma di Maiorca, Marsiglia, La Spezia, Civitavecchia (altro punto di imbarco comodamente raggiungibile da Roma), Napoli e infine di nuovo Barcellona. Questo itinerario sarà offerto fino a fine ottobre. La Wonder poi tornerà nei Caraibi, dove resterà per i prossimi tre anni, ma nel 2023 in Europa ci sarà la sua consorella, la Simphony of the Seas.

L'organizzazione perfetta e l'atmosfera rilassata rendono il viaggio sulla Wonder of the Seas un'esperienza gratificante e indimenticabile, parola di Cynthia Pichardo, 53 anni, passeggera di Santo Domingo. "Questa nave è impressionante, è incredibile" dice. "Sono amministratrice di condominio, un lavoro impegnativo e sognavo una settimana di totale relax. Il servizio a bordo è fantastico, ma soprattutto mi sono piaciuti gli spettacoli serali, quello sul ghiaccio e quello acquatico in piscina". Cynthia ha sfruttato la tappa di Civitavecchia per visitare il Vaticano ("era il mio sogno") e quella di Napoli per ammirare la Costiera Amalfitana ("l'avevo sempre vista nei film"). Ma ora già sta pensando alla prossima crociera, sempre nel Mediterraneo: "Per noi che veniamo dai Caraibi qui c'è molta storia, conoscere e vedere quello che abbiamo letto nei libri è bellissimo".