Italia markets close in 13 minutes
  • FTSE MIB

    27.494,39
    -194,17 (-0,70%)
     
  • Dow Jones

    35.423,57
    -488,24 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    14.617,25
    -276,50 (-1,86%)
     
  • Nikkei 225

    28.257,25
    -76,27 (-0,27%)
     
  • Petrolio

    85,08
    +1,26 (+1,50%)
     
  • BTC-EUR

    36.657,07
    -969,23 (-2,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    991,40
    -17,98 (-1,78%)
     
  • Oro

    1.818,00
    +1,50 (+0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,1342
    -0,0069 (-0,60%)
     
  • S&P 500

    4.593,08
    -69,77 (-1,50%)
     
  • HANG SENG

    24.112,78
    -105,25 (-0,43%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.264,63
    -37,51 (-0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8348
    -0,0010 (-0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0392
    -0,0037 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,4199
    -0,0079 (-0,55%)
     

Il sisma è stato avvertito anche dalla popolazione ed è inserito in una sequenza precisa

·2 minuto per la lettura
Terremoto alle Eolie, è il secondo in quattro giorni
Terremoto alle Eolie, è il secondo in quattro giorni

Ancora un terremoto alle isole Eolie. Alle 23.44 del primo dicembre i sismografi hanno rilevato una scossa di magnitudo 3.8 nell’arcipelago in provincia di Messina: a differenza dell’ultima volta il sisma è stato avvertito anche dalla popolazione ed è inserito in una sequenza precisa che da giorni gli studiosi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia stanno monitorando con attenzione.

Terremoto alle isole Eolie: stavolta lo hanno sentito in molti

L’Ingv infatti ha comunicato della scossa che è stata nettamente avvertito anche dalla popolazione malgrado stavolta la sua profondità, cioè il suo ipocentro, fosse molto più remota di quella dell’ultimo episodio censito. Il sisma è l’ennesimo registrato sulle isole che da tempo vedono un risveglio anche dell’attività vulcanica. Le coordinate geografiche dell’evento sono state lat/lon 38.495, 14.879 ad una profondità di 233 km ed a localizzare il sisma è stata la Sala Sismica INGV-Roma.

Ennesimo terremoto alle isole Eolie: solo domenica ce n’era stato un altro più forte

Nella giornata di domenica scorsa c’era stato un altro sisma avvenuto però a notte inoltrata con magnitudo pari a 4.3 gradi Richter localizzato a soli 25 chilometri da Alicudi e ad una profondità di “soli” 5 chilometri. Già in quella occasione l’Ingv aveva comparato lo storico dei precedenti in cui era stata già rilevata attività con un range di ipocentri vicini.

In quale contesto si inserisce l’ultimo terremoto alle isole Eolie

Avevano scritto i tecnici: “Dalla mappa dei terremoti del passato estratti dal Catalogo Parametrico dei Terremoti Italiani si evidenzia che i terremoti del 21 maggio 1957 (M5.3), 1 febbraio 1971 (M4.4), del 7 settembre 2009 (M4.8) hanno avuto epicentri a pochi chilometri da quello odierno”. Non si segnalano comunque danni a persone o cose.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli