Italia markets closed

Il Sole24Ore, nuovo Piano 2020-23 post Covid: calo ricavi in 2020 -2-

Rbr

Roma, 30 giu. (askanews) -

Al fine di mitigare gli impatti negativi dell'emergenza Covid-19 sui risultati economici, patrimoniali e finanziari della Societ, il management "ha tempestivamente identificato e avviato, gi a partire dal mese di marzo, una serie di ulteriori azioni volte al contenimento di tutti i costi di natura discrezionale e alla riduzione strutturale dei costi diretti, operativi e del costo del lavoro i cui benefici sono stati coerentemente riflessi nel nuovo Piano 2020-2023 post-Covid. In aggiunta, e con particolare riguardo all'anno 2020 e al costo del personale, sono state avviate azioni temporanee di riduzione di costo per tutte le categorie di dipendenti".

La Societ ha inoltre rivisto il programma degli investimenti per l'anno in corso rimodulandoli sull'orizzonte di Piano 2020-2023, pur mantenendo l'importo complessivo sostanzialmente in linea con gli obiettivi pre-Covid al fine di consentire lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. La posizione finanziaria netta attesa in peggioramento nel 2020 (in linea con il Piano pre-Covid) rispetto al 31 dicembre 2019, per effetto degli investimenti previsti e degli esborsi connessi alle uscite anticipate del personale, per poi migliorare negli esercizi seguenti durante l'arco di Piano.

Nonostante il significativo calo dei ricavi attesi per il 2020 il nuovo piano 2020-2023 post-Covid prevede un cagr 2019-2023 dei ricavi consolidati in crescita del 4,1% (sebbene in leggera riduzione rispetto al 4,6% del Piano 2020- 2023 pre-Covid) e conferma il progressivo miglioramento dei margini operativi anche grazie alle maggiori efficienze conseguibili nei costi diretti e operativi in particolare delle strutture centrali e alla riduzione strutturale del costo del lavoro di tutte le categorie di dipendenti.

Il Piano 2020-2023 post-Covid, che stato oggi approvato e che aggiorna il Piano Industriale 2020-2023 per riflettere gli impatti della pandemia, "non consente il rispetto dei parametri finanziari stabiliti nei covenant in essere e per i quali peraltro la societ aveva gi effettuato, in data 8 maggio 2020, formale richiesta alle banche finanziatrici di sospensione della rilevazione alla data del 30 giugno 2020 (covenant holiday). In data odierna la Societ ha meglio precisato tale richiesta alle banche finanziatrici confermando la sospensione della rilevazione del covenant ebitda rolling 12 mesi al 30 giugno 2020 (covenant holiday) e chiedendo la modifica del valore del parametro finanziario stabilito per il covenant del patrimonio netto al 30 giugno 2020 portandolo da 30 milioni di euro a 24 milioni di euro.