Ilva, azienda vuole cassa integrazione per 2 mila operai

Taranto, 6 nov. (LaPresse) - L'Ilva vuole mettere in cassa integrazione ordinaria 2 mila dipendenti dello stabilimento di Taranto a partire dal prossimo 19 novembre. Secondo quanto riferiscono fonti sindacali, l'azienda lo ha comunicato a Fim, Fiom e Uilm, all'incontro ancora in corso presso la direzione Ilva del capoluogo di provincia pugliese. Tuttavia su dettagli, tempi e modalità la discussione prosegue al tavolo. La cassa nei piani dell'azienda riguarderebbe alcuni lavoratori al tubificio, alle officine, al laminatoio a freddo e ai servizi.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito