Italia Markets closed

Ilva: i commissari presenti a Milano alla causa civile

Fcz

Milano, 27 nov. (askanews) - Anche i tre commissari dell'ex Ilva di Taranto partecipano alla causa che prende il via oggi a Milano sul ricorso cautelare d'urgenza promosso dall'amministrazione straordinaria del polo siderurgico pugliese contro la richiesta di scioglimento del contratto d'affitto presentata nelle scorse settimane dal gruppo ArcelorMittal. Alessandro Danovi, Francesco Ardito e Antonio Lupo si sono infatti presentati in Tribunale accompagnati dal pool di legali che assiste l'amministrazione straordinaria composto dagli avvocati Giorgio De Nova, Enrico Castellani e Marco Annone.

All'udienza, che potrebbe essere rinviata per permettere alle parti di proseguire la trattativa mirata a un accordo in grado di assicurare la prosecuzione dell'attività dello stabilimento tarantino e scongiurare i circa 5 mila esuberi annunciati dal gruppo franco indiano, partecipa anche la procura di Milano. In aula sono infatti arrivati i pm Mauro Clerici, Stefano Civardi e il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, titolari dell'inchiesta penale che ipotizza (al momento contro ignoti) i reati di aggiotaggio informativo, distrazione di beni e omessa dichiarazione dei reddito.

Già la scorsa settimana i magistrati avevano depositato al giudice Claudio Marangoni, presidente della sezione specializzata in diritto d'impresa del Tribunale meneghino, alcuni atti di indagine con i primi risultati investigativi: documenti e carte sequestrati dalla Guardia di Finanza durante le perquisizioni condotte la scorsa settimana nelle sedi di Ilva e ArcelorMittal. Oltre alla procura di Milano, si sono costituiti anche Regione Puglia e Comune di Taranto per sostenere le delle argomentazioni dell'amministrazione straordinaria.