Italia Markets open in 2 hrs 50 mins

Ilva, Landini: troveremo forme per non far spegnere altoforni

Pat

Bologna, 16 nov. (askanews) - "Non vogliamo assolutamente essere complici di un processo" che porta alla chiusura dell'ex-Ilva. Per questo "troveremo tutte le forme e i modi più intelligenti per far sì che i lavoratori non facciano alcun spegnimento di quello stabilimento" ma continuino a "produrre acciaio". Lo ha detto il segretario della Cgil, Maurizio Landini, a margine della convention del Pd "Tutta un'altra storia" a Bologna.

"Nella lettera che l'azienda ha inviato per la chiusura - ha ricordato Landini - ci sono anche ministeri, compreso quello dell'ambiente, che possono intervenire; per fare determinare operazioni servono delle autorizzazioni". Ma "ribadiamo che non vogliamo assolutamente essere complici di un processo di questa natura. Lì le persone non ci sono per spegnere impianti ma per produrre acciaio. Quindi vogliamo produrre acciaio e troveremo tutte le forme e i modi più intelligenti per far sì che i lavoratori non facciano alcun spegnimento di quello stabilimento".

"Vedo la necessità che il paese sia compatto sull'Ilva perché non possiamo permetterci di perdere l'industria dell'acciaio - ha proseguito il segretario -. Se vogliamo rimanere un paese manifatturiero e industriale e fare anche nuovi prodotti ambientalmente sostenibili, noi abbiamo bisogno di avere un'industria dell'acciaio degna di questo nome. E soprattutto credo che ci sia un punto che non può essere accettato da nessuno: non esiste che ci possano essere multinazionali che fanno accordi con i sindacati e con il governo e poi non li rispettano".