Italia Markets open in 41 mins

Ilva, Misiani: si deve trattare, priorità è non chiudere

Gab

Roma, 12 nov. (askanews) - "La via maestra è riaprire il confronto con ArcelorMittal". Lo afferma il viceministro dell'Economia, Antonio Misiani (Pd), in un'intervista al Corriere della Sera, sottolineando che "dobbiamo negoziare e costringere ArcelorMittal a discutere, mettendo da parte le proposte non accettabili così come l'idea di disimpegno".

A proposito delle voci di un coinvolgimento di Cassa depositi e prestiti per il salvataggio dell'ex Ilva, Misiani risponde: "È prematuro. Non è nel novero delle azioni in discussione. La via maestra è riaprire il confronto con ArcelorMittal, tenendo conto che i5mila esuberi annunciati sono inaccettabili e che gli impegni contrattuali sottoscritti un anno fa vanno mantenuti. Bisogna discutere sulle mutate condizioni di mercato, affrontando i problemi con tutti gli strumenti disponibili".

La nazionalizzazione secondo Misiani "è tecnicamente poco fattibile e problematica sotto vari punti di vista".

A proposito del ripristino dell'immunità penale, Misiani ritiene che "il Pd è a favore di una norma di carattere generale ma non ha senso discuterne prima della ripresa delle trattative. Vogliamo offrire un quadro di certezze a tutti gli operatori che si trovino ad affrontare situazioni simili".

"Nel governo - conclude - c'è piena consapevolezza della necessità di fare tutto il possibile pertenere in attività l'ex Ilva. Si è impegnato in prima persona il presidente del Consiglio Giuseppe Conteequesto è il segno dell'unità del governo".