Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.936,79
    -333,30 (-1,07%)
     
  • Nasdaq

    12.721,52
    -276,23 (-2,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,11
    -628,99 (-2,13%)
     
  • EUR/USD

    1,1983
    -0,0084 (-0,70%)
     
  • BTC-EUR

    40.472,83
    -2.617,25 (-6,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    973,64
    -13,57 (-1,37%)
     
  • HANG SENG

    29.236,79
    -643,63 (-2,15%)
     
  • S&P 500

    3.771,51
    -48,21 (-1,26%)
     

Immatricolazioni auto giù a inizio 2021: -14% a gennaio nonostante arrivo nuovi incentivi

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Secondo i dati pubblicati dal CED del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a gennaio le immatricolazioni di autovetture nuove in Italia nuove sono state 134.001, pari al 14% in meno rispetto allo stesso mese del 2020. Calo vistoso anche perchè il confronto è con un periodo (gennaio 2020) precedente lo scoppio della pandemia, “Il mese si chiude con un segno negativo a doppia cifra rispetto a gennaio 2020 (già in flessione del circa -6% sul 2019) e se non fosse stato per il contributo alle immatricolazioni dei primi acquisti attivati dai nuovi incentivi, operativi dal 18 gennaio, il risultato finale sarebbe stato pesantissimo, un vero e proprio crollo”, dichiara Adolfo De Stefani Cosentino, Presidente di Federauto, la Federazione dei concessionari auto. Il pacchetto Benamati prevede incentivi oltre che per le auto con emissioni di CO2 fino a 60 gr/km anche per l’acquisto di vetture Euro 6 di ultima generazione ad alimentazione tradizionale e con emissioni non superiori al 135 gr/km di CO2.