Italia markets open in 2 hours 17 minutes

Immobili, Casavo cresce ancora e porta l'instant buying a Verona

Glv

Roma, 9 mar. (askanews) - L'instant buying immobiliare arriva anche a Verona. La startup Casavo, a poco più di due anni dalla sua nascita, sarà operativa anche nella città scaligera, la sesta in Italia dopo Milano, Roma, Firenze, Torino e Bologna. Da oggi anche i veronesi "potranno quindi usufruire dell'innovativo servizio di instant buying immobiliare portato in Italia da Casavo, che consente di vendere il proprio immobile in meno di 30 giorni, con un massimo di due visite".

Il mercato immobiliare a Verona, spiega la società, "si caratterizza per la grande richiesta nella zona del centro storico, riconducibile principalmente ad affitti turistici a breve termine. Le zone adiacenti al centro costituiscono invece la fascia residenziale cui guardano con maggiore interesse le famiglie. Per la dinamicità del mercato, Verona ha avuto una crescita del 5,5% del numero di transazioni normalizzate (Ntn) tra il 2017 e il 2018, con una quotazione media pari a 1.779 euro al metro quadro, che nelle zone centrali sale a 3.354 euro, per scendere ai 1.150 euro della zona fiera".

"L'ingresso sul mercato veronese - spiega l'amministratore delegato Giorgio Tinacci - è in linea con la nostra strategia di crescita, che prevede il progressivo consolidamento della nostra presenza in Italia e del nostro team, grazie all'ingresso di nuove risorse, tra cui data scientist e sviluppatori. Anche ai cittadini veronesi offriremo il nostro innovativo servizio di compravendita con l'obiettivo di continuare a creare valore per chi si trova ad affrontare uno dei momenti più delicati e importanti della vita, quello della compravendita della casa".

"Siamo certi - aggiunge Tinacci - che dopo Milano, Roma, Firenze e Torino e Bologna, Casavo potrà diventare un importante alleato per tutti coloro che vogliono vendere il proprio immobile in fretta e senza pensieri. L'arrivo su Verona rappresenta per noi un primo test, sulla base del quale valuteremo l'eventuale rafforzamento della nostra presenza in altre città del Nord-est".