Italia markets close in 7 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    26.518,49
    -100,76 (-0,38%)
     
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,61 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    26.170,30
    -841,03 (-3,11%)
     
  • Petrolio

    87,03
    -0,32 (-0,37%)
     
  • BTC-EUR

    32.587,26
    -1.495,82 (-4,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    831,58
    -24,23 (-2,83%)
     
  • Oro

    1.813,30
    -16,40 (-0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,1203
    -0,0042 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     
  • HANG SENG

    23.807,00
    -482,90 (-1,99%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.124,75
    -39,85 (-0,96%)
     
  • EUR/GBP

    0,8343
    -0,0005 (-0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0007 (-0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,4202
    -0,0031 (-0,22%)
     

Immobili, il report di Maiora Solutions, prezzi stabili nei primi mesi dell'anno

·1 minuto per la lettura

Resteranno stabili i prezzi delle case al metro quadro nei primi mesi del 2022, dopo il generale incremento che lo scorso anno ha interessato gran parte delle città italiane. È quanto emerge dal report previsionale di Maiora Solutions, startup specializzata nello sviluppo di strumenti di intelligenza artificiale.

“Pur non avendo la sfera di cristallo, riteniamo che nei primi mesi del 2022 il mercato residenziale nazionale si presenterà stabile -dice Andrea Torassa, fondatore di Maiora Solutions – a differenza di quanto riscontrato lo scorso anno, quando abbiamo assistito a una crescita del costo al metro quadro in molte delle principali città del Paese. I risultati delle analisi effettuate attraverso gli algoritmi di Epona evidenziano, però, che il 2022 porterà anche a diversi incrementi sui prezzi di vendita degli immobili, soprattutto a Roma, Trento, Cagliari, L’Aquila, Padova e Udine. Si tratta di città particolare dinamiche, a differenza di Milano, Torino, Bologna o Palermo, dove i prezzi al mq prevediamo resteranno sostanzialmente stabili. Occorre tuttavia fare dei distinguo: Bologna è la città italiana dove i prezzi sono saliti maggiormente nel corso dell’anno scorso, addirittura del 27% nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2021. Sempre nel 2021, è stata rilevante anche la crescita di Milano e Trento, mentre Torino è rimasta sostanzialmente immobile e, prevediamo, lo rimarrà anche in questa prima parte d’anno. A Napoli, dove nell’anno appena concluso i costi al mq sono aumentati del 11%, ci aspettiamo invece un calo, così come a Firenze, Verona e Campobasso, città già in difficoltà nel 2021”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli