Italia markets close in 5 hours 45 minutes
  • FTSE MIB

    20.521,65
    -439,73 (-2,10%)
     
  • Dow Jones

    29.134,99
    -125,82 (-0,43%)
     
  • Nasdaq

    10.829,50
    +26,58 (+0,25%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    78,43
    -0,07 (-0,09%)
     
  • BTC-EUR

    19.527,22
    -1.734,71 (-8,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    426,94
    -32,20 (-7,01%)
     
  • Oro

    1.626,10
    -10,10 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    0,9562
    -0,0036 (-0,37%)
     
  • S&P 500

    3.647,29
    -7,75 (-0,21%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.266,65
    -62,00 (-1,86%)
     
  • EUR/GBP

    0,8942
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CHF

    0,9492
    -0,0023 (-0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,3196
    +0,0026 (+0,20%)
     

Immsi, in 1 sem. ricavi consolidati +17% a record 1.077,5 mln

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 set. (askanews) - Redditività e attività in forte espansione per Immsi, il cui Consiglio di Amministrazione, riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2022.

I ricavi consolidati al 30 giugno 2022 - informa una nota dell'azienda - ammontano a 1.077,5 milioni di euro, il miglior risultato di sempre registrato nel semestre, e in aumento del 17% rispetto ai 920,7 milioni di euro registrati nel primo semestre 2021.

L'Ebitda (risultato operativo ante ammortamenti) consolidato del Gruppo Immsi è pari a 149,4 milioni di euro, il valore più alto rilevato nel periodo, in crescita del 6,3% rispetto a 140,6 milioni di euro registrati nel primo semestre 2021. L'Ebitda margin è pari al 13,9% (15,3% nel primo semestre 2021).

L'Ebit (risultato operativo) consolidato ammonta a 81,2 milioni di euro, in progresso del 9,7% rispetto ai 74,1 milioni di euro del primo semestre 2021. L'Ebit margin si attesta al 7,5% (8% nel primo semestre 2021).

Il risultato ante imposte è pari a 60,9 milioni di euro, in aumento del 9,5% (55,6 milioni di euro nel primo semestre 2021), su cui hanno inciso imposte per 26,5 milioni di euro.

Il risultato netto è positivo per 34,4 milioni di euro, in crescita del 10,2% (31,2 milioni di euro al 30 giugno 2021), inclusivo della quota dei minorities pari a 19,7 milioni di euro.

L'indebitamento finanziario netto (PFN) del Gruppo Immsi al 30 giugno 2022 risulta pari a 758,3 milioni di euro, in miglioramento di 34 milioni di euro rispetto ai 792,3 milioni di euro al 30 giugno 2021 e di 5,9 milioni di euro rispetto a 764,2 al 31 dicembre 2021, principalmente per effetto del flusso positivo di autofinanziamento e della cessione del compendio immobiliare di Pietra Ligure. Si ricorda inoltre che il business, in particolare quello delle due ruote, è soggetto a stagionalità che, come noto, assorbe risorse nella prima parte dell'anno e ne genera nella seconda.

Nel primo semestre del 2022 il Gruppo Immsi ha consuntivato investimenti per 67,7 milioni di euro, in leggera riduzione rispetto ai 73,9 milioni di euro investiti nel primo semestre 2021.

SETTORE INDUSTRIALE: GRUPPO PIAGGIO

Al 30 giugno 2022 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 320.600 veicoli (+11,7%), registrando ricavi consolidati, Ebitda e l'utile netto tra i più alti di sempre nel periodo di riferimento. I ricavi consolidati sono stati 1.053,1 milioni di euro (+16,8%), l'Ebitda consolidato è stato pari a 152,2 milioni di euro (+5,3%), con una marginalità del 14,5%; l'Ebit è stato pari a 85,8 milioni di euro, con una marginalità dell'8,1%; l'utile netto è stato pari a 45,2 milioni di euro (+3,9%).

L'indebitamento finanziario netto (PFN) del Gruppo Piaggio al 30 giugno 2022 è risultato pari a 397,4 milioni di euro, in miglioramento di 4,5 milioni rispetto ai 401,9 milioni di euro al 30 giugno 2021.

SETTORE NAVALE: INTERMARINE S.P.A.

Con riferimento alla controllata Intermarine S.p.A., al 30 giugno 2022 la Società ha registrato ricavi consolidati pari a 22,9 milioni di euro, in crescita del 23,9% rispetto ai 18,5 milioni di euro nel primo semestre 2021, composti da 18,2 milioni di euro riferibili al Settore Militare e 4,7 milioni di euro relativi alla divisione Fast Ferries e Yacht, principalmente relativi alle attività svolte dal cantiere di Messina.

SETTORE IMMOBILIARE E HOLDING

Il settore Immobiliare e Holding presenta al 30 giugno 2022 ricavi netti pari a 1,6 milioni di euro, in forte crescita rispetto a 0,5 milioni di euro del primo semestre del 2021.

La controllata Is Molas S.p.A., che gestisce il progetto Is Molas Golf Resort in provincia di Cagliari, ha completato cinque ville mockup finite e le restanti dieci ville del primo lotto ad uno stato di costruzione "al grezzo" avanzato, in modo da consentire ai potenziali clienti la scelta delle finiture.

In relazione al conflitto Russia - Ucraina, il Gruppo Immsi segue con grande attenzione l'evoluzione della crisi, che ha iniziato a generare incrementi dei costi delle materie prime e delle energie e che potrebbe avere significative ripercussioni sull'economia mondiale anche a seguito delle sanzioni già entrate in vigore o ancora in via di definizione. L'estrema diversificazione geografica delle vendite e degli acquisti del Gruppo fa sì che l'esposizione nell'area del conflitto sia sostanzialmente nulla. Si sottolinea inoltre come il Gruppo non abbia società controllate, collegate, o altre entità legali, né produttive né commerciali, nelle aree interessate dal conflitto.