Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,68 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,67 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,13
    -0,33 (-0,52%)
     
  • BTC-EUR

    46.147,62
    -5.094,02 (-9,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.780,20
    +13,40 (+0,76%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1021
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

"Impennata delle curve in Lombardia, Emilia, Molise e Campania"

Carlo Renda
·Vicedirettore HuffPost
·2 minuto per la lettura
Ricoveri Covid (Photo: Getty)
Ricoveri Covid (Photo: Getty)

“Certe curve non mi piacciono per niente” dice Giovanni Sebastiani, primo ricercatore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” del Consiglio nazionale per le ricerce (Iac-Cnr) in un’intervista al Mattino. La situazione purtroppo è preoccupante, in diverse Regioni e Province la curva del contagio sta crescendo in modo esponenziale” aggiunge intervenendo a “Radio anch’io” su Rai Radio1.

Legge “rischi gravi per le persone”, soprattutto in quattro Regioni: “Lombardia, Emilia Romagna, Molise e Campania. Gli incrementi della curva delle terapie intensive raddoppiano in media ogni 4,6 giorni con la Lombardia, 5,3 giorni con l’Emilia Romagna, 6,3 giorni con il Molise e 6,8 giorni con la Campania”.

Questo significa che, ad esempio, in Campania l’aumento di persone in terapia intensiva che avremo fra circa 7 giorni sarà il doppio di quello registrato da sette giorni fa ad oggi.

Entrando in un dettaglio provinciale, Sebastiani riscontra “velocità piuttosto diverse”. Per cui, per esempio in Lombardia, “a Bergamo il raddoppio nella variazione dei positivi avviene in 8,3 giorni e a Milano in 4,9 giorni”. Questo fa ipotizzare che “la variante inglese si sta diffondendo a macchia di leopardo”. Difficile dire di più, spiega il matematico, perché “purtroppo non c’è piena trasparenza e apertura sui dati e neppure omogeneità nella diffusione dei valori”.

Secondo Sebastiani ”è stato un grave errore riaprire le scuole a settembre. E del resto chi ha riaperto prima, dopo le feste di Natale, come il Trentino, ha visto un più alto incremento percentuale dei posti in terapia intensiva”. A Radio anch’io Sebastiani aggiunge che “ci sono numerosi studi relativi a decine e decine di Paesi che dimostrano che il passaggio dalla...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.