Italia Markets closed
  • Dow Jones

    29.463,90
    +200,42 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    11.856,39
    +1,42 (+0,01%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1862
    -0,0014 (-0,1186%)
     
  • BTC-EUR

    15.510,72
    -42,35 (-0,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    363,10
    +1,67 (+0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.451,54
    +94,54 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    3.565,73
    +8,19 (+0,23%)
     

Imprese: 4 su 10 prevedono di poter tornare a livelli di fatturato pre-Covid entro 12 mesi

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Anche se gli effetti della pandemia di coronavirus continuano a farsi sentire, il 42% delle aziende italiane prevede di tornare a livelli di ricavi e profitti pre-pandemia entro i prossimi 12 mesi, secondo una ricerca Forrester promossa da Experian. Se si estende l’orizzonte temporale ai prossimi 18 mesi, la percentuale di aziende che prevede di poter recuperare la propria posizione economica sale al 68%. Si tratta di un dato tendenzialmente positivo, che resta però inferiore rispetto alla media registrata in area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), in cui il 56% delle aziende prevede una ripresa completa entro 12 mesi, addirittura oltre l’80% entro 18 mesi. Analizzano il new normal nel mondo delle imprese, l'intelligenza artificiale e le nuove tecnologie rappresentano le chiavi del successo. "È chiaro che non si può più tornare ai vecchi modelli operativi. D’ora in avanti, la tecnologia digitale sarà un elemento fondamentale di abilitazione, con oltre la metà delle aziende che intende pianificare in modo proattivo investimenti in intelligenza artificiale e machine learning per favorire la crescita”, afferma Angelo Padovani, Managing Director Italy, Balkans, ME & Turkey di Experian.