Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.490,99
    -844,58 (-2,98%)
     
  • Nasdaq

    11.302,42
    -245,86 (-2,13%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1823
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • BTC-EUR

    10.906,54
    -192,54 (-1,73%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,91
    -6,50 (-2,47%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.381,46
    -83,93 (-2,42%)
     

Imprese, da crisi Covid salto di qualità per welfare aziendale

Fgl
·1 minuto per la lettura

Roma, 22 set. (askanews) - La crisi del Covid ha fatto fare un salto in avanti al welfare aziendale e ha mostrato come le imprese più attive su questo fronte siano state più in grado di reagire all'emergenza. E' quanto emerge dal Rapporto 2020 - Welfare Index PMI, elaborato da Generali in collaborazione con Cerved, che ha messo in evidenza come quest'anno per la prima volta le imprese attive nel welfare aziendale abbiano superato il 50% del totale con il 78,9% che ha confermato le iniziative di welfare in corso e il 27,7% che ne ha introdotte di nuove o ha potenziato quelle esistenti. Il Welfare Index PMI, alla quinta edizione, è stato elaborato sulla base di oltre 6.500 interviste, e ha portato ad individuare quest'anno 78 imprese Welfare Champion, rispetto alle 11 della prima edizione del 2016, che saranno premiate oggi dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Con l'esplosione della crisi Covid, evidenzia la ricerca, l'80% delle PMI ha dato materiali e fornito informazioni di tipo sanitario ai lavoratori mentre il 12% delle imprese ha attivato canali di supporto e servizi di consulto medico e assistenza sanitaria a distanza. Il 26,4% ha anche attuato iniziative aperte alla comunità esterna e di sostegno al sistema sanitario nazionale.(Segue)