Italia markets close in 4 hours 38 minutes
  • FTSE MIB

    26.907,27
    -230,71 (-0,85%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    71,24
    -0,81 (-1,12%)
     
  • BTC-EUR

    43.599,20
    -2.351,51 (-5,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.277,92
    -43,36 (-3,28%)
     
  • Oro

    1.789,80
    +5,10 (+0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1287
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.250,76
    -25,44 (-0,59%)
     
  • EUR/GBP

    0,8536
    +0,0028 (+0,33%)
     
  • EUR/CHF

    1,0426
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,4244
    -0,0002 (-0,02%)
     

Imprese Italia: Unc, il 20% potrebbe essere a rischio di insolvenza

·1 minuto per la lettura

Nuovo allarme per il mondo impresa. Il 20% delle imprese in Italia potrebbe essere a rischio di insolvenza. Fra tutte le imprese in difficoltà, ossia a rischio di carenze di liquidità o di capitale circolante, quelle fortemente indebitate potrebbero riscontrare problemi nel reperire finanziamenti esterni e potrebbero quindi trovarsi in situazione di insolvenza. Lo sottolinea l'Unione Nazionale dei Consumatori alla luce dello studio riportato nel Bollettino della Bce, diffuso oggi. "Previsioni inquietanti - ha commentato Massimiliano Dona, presidente dell'Unc - Il rischio, se la stima fosse confermata, è che si inneschi una reazione a catena. La chiusura di molte imprese avrebbe conseguenze nefaste: la disoccupazione che schizza in alto, il reddito disponibile delle famiglie che crolla, i consumi che precipitano, il Pil che frana".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli