Italia Markets closed

Imprese: Masiello (Coldiretti), 'accordo con Philip Morris sfida per innovazione'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Non è solo un accordo che incontra domanda e offerta ma un vero e proprio partenariato: Philip Morris e Coldiretti hanno raccolto insieme la sfida dell'innovazione e hanno dato vita a un modello che può essere un prototipo anche per altre filiere". Così Gennarino Masiello, vicepresidente di Coldiretti, è intervenuto, nel corso del workshop "Le filiere integrate per il rilancio del paese', ricordando l'accordo Coldiretti-Philip Morris. Philip Morris Italia nel corso dell'evento ha annunciato l'apertura del centro di assistenza digitale Disc con la creazione di 400 nuovi posti di lavoro.

"Perchè è importante l'accordo Philip Morris-Coldiretti? Perché vale 5 anni, coinvolge 4 regioni importanti dalla Toscana alla Campania; dal Veneto all'Umbria, interessa circa 5mila ettari di coltivazioni, ha un valore di 60 milioni di euro solo sulla parte agricola e mette in campo un accordo di filiera che non guarda solo alle buone pratiche agricole e del lavoro, ma anche agli investimenti tecnologici favorendo l'introduzione di pratiche più sostenibili, come la conversione dei forni di essiccazione da fonti fossili ad energia pulita", ha sottolineato Masiello.

Secondo Masiello, "l'accordo ha il grande merito di aver messo in campo un discorso che tocca due elementi fondamentali: la prevedibilità, grazie alla durata quinquennale l'imprenditore ha un orizzonte temporale definito in cui orientare la propria attività; e la sostenibilità perché offre un sostegno alla riqualificazione della filiera", ha concluso.