Imu: Confedilizia, introdurre progressivita' equivale all'esproprio

(ASCA) - Roma, 8 gen - La Confedilizia replica alla Ue che consiglia all'Italia di introdurre un regime di progressivita' sull'Imu. ''All'Ue va ricordato che il tributo locale sulle case venne istituito giustificandolo con i servizi forniti dagli enti locali di cui gli immobili godono. A questi servizi il tributo dovrebbe dunque essere correlato, cosi' come e' infatti in Europa, ove e' generalmente corrisposto anche dagli inquilini, come risulta pure dal documento europeo in parola. La progressivita' si accorda solo con le imposte a carattere generale, che colpiscono i redditi comunque essi si siano formati e vengano investiti, a differenza dell'IMU e delle patrimoniali immobiliari in generale. Introdurre la progressivita' anche in quest'ultimo tipo di tributi, accanto per di piu' alla progressivita' dell'imposta personale sui redditi, significa puntare non all'equita' ma all'esproprio surrettizio di chi ha investito in un settore piuttosto che in un altro'', cosi' il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito