Italia markets open in 5 hours 52 minutes
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,92 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,66
    -258,19 (-0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,1648
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    53.157,85
    +268,12 (+0,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,70 (-3,31%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,43 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     

Imu, torna la tassa sulla prima casa?

·2 minuto per la lettura

Spettro Imu. Da tempo circola la voce che la tassa sulla prima casa, almeno in base al reddito, potrebbe essere reintrodotta. L’Ocse, ricorda laleggepertutti.it, non ha mai risparmiato all’Italia critiche su questa agevolazione fiscale, invitando i nostri ultimi governi a reintrodurre l’Imu per tutti.

Proprio su questo argomento è intervenuto di recente lo stesso presidente del Consiglio Mario Draghi che, nel parlare della imminente riforma del Catasto nel corso di una conferenza stampa, al termine della riunione del Consiglio dei ministri per l’approvazione del Def (Documento di Economia e Finanza), ha subito tranquillizzato gli italiani: nessuno pagherà di più. Ed è inoltre da escludere l’Imu sulla prima casa.

L’Imu sull’abitazione principale non scatterà neanche per i più ricchi, ossia – come si era paventato in un primo momento – per chi ha un reddito superiore a una determinata soglia.

Il premier ha chiarito che la prossima settimana la delega per la riforma fiscale sarà in parlamento e ha sottolineato che la revisione del catasto non servirà a fare cassa: "La revisione è una questione di trasparenza, perché non è chiaro come molti anni fa siano stati individuate le rendite e i coefficienti per la rivalutazione".

Sono in arrivo 20 disegni di legge collegati alla manovra di bilancio 2022-2024 tra cui quelli su riforma del fisco, riforma della giustizia tributaria e legge annuale sulla concorrenza. È quanto si legge nella bozza esaminata e approvata dal Consiglio dei ministri.

La riforma delle rendite catastali si farà e avverrà in due step. Una ricognizione “di tipo informativo-statistico” nel disegno di legge delega fiscale che andrà la prossima settimana in consiglio dei ministri, utile a preparare il terreno alla riforma vera e propria che sarà affidata ai decreti delegati. In ogni caso la revisione delle rendite non produrrà un aumento della pressione fiscale sui proprietari e non toccherà la prima casa che resterà esentasse.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli