Italia Markets closed

In Italia ci sono più auto di lusso che dichiarazioni dei redditi al top

(Photo by Roberto Silvino/Pacific Press/LightRocket via Getty Images)

Dichiarazione dei redditi da paperoni e super car. Idealmente le due cose dovrebbero andare a braccetto. Macché. In Calabria i veicoli di lusso sono addirittura il triplo rispetto alle dichiarazioni dei redditi superiori ai 120mila euro. Come fa chi guadagna meno a permettersi la super car da sogno? Misteri italici. Solo in quattro regioni, Lombardia, Lazio, Liguria e Piemonte si contano più redditi alti che auto da sogno. Il governo Gentiloni ha il compito, tra i primi da affrontare, di definire una propria politica fiscale.

Se si confrontano le dichiarazioni d’imposta sulle persone fisiche superiori a 120mila euro nel 2014 e la distribuzione delle auto di lusso in Italia, i risultati lasciano perplessi. Il modello è stato sviluppato da Elio Montanari, un ricercatore indipendente, e pubblicato dal Corriere della Sera. Ne emerge un Paese nel quale i modelli di auto in circolazione dal costo di 100mila euro risultano di un terzo più numerosi dei redditi Irpef di fascia alta: sono 349.453mila contro 269.093 dichiarazioni dei redditi elevate. Il dato si discosta significativamente nel Nord-Est e nel Mezzogiorno.

(Photo by Dan Kitwood/Getty Images)

La Calabria è un caso particolare dove le dichiarazioni Irpef sopra i 120mila euro sono il numero più basso d’Italia, con appena lo 0,17 per cento, contro l’1,1 per cento della Lombardia. Tutti in giro con utilitarie? No perché circola un numero di Aston Martin, Ferrari, Lamborghini, Jaguar, Porsche, Mercedes, Maserati o Rolls Royce addirittura triplo rispetto al resto del Paese. In Basilicata, Puglia, Umbria, Abruzzo, Trentino Alto Adige la proporzione tra dichiarazione e super car è più che doppia rispetto al resto delle regioni, doppia in Sicilia e Veneto.

Si salvano solo Lombardia, Lazio, Liguria e Piemonte: qui le dichiarazioni Irpef da 120mila euro superano il numero di super car immatricolate. In Lombardia, però, incide molto la diffusione delle flotte aziendali. Oppure chi guadagna più di 10mila euro al mese preferisce andare in giro in Panda.

Ti potrebbe interessare anche: