Italia Markets closed

INAPP, stabilizzati tutti i precari

Cam

Roma, 2 gen. (askanews) - INAPP, l'Istituto Nazionale per l'Analisi delle Politiche Pubbliche, ha completato le stabilizzazioni, avviate nel 2018, di tutto il personale precario. Lo rende noto un comunicato

"Quando sono arrivato all'allora Isfol, nel 2016, un terzo del personale, 150 su 450, aveva contratti a termine, rinnovati di volta in volta - ha spiegato Stefano Sacchi presidente dell'Istituto - Molti erano in queste condizioni da oltre venti anni, prima con collaborazioni e poi con contratti a termine. Ho preso un preciso impegno per stabilizzare tutti i precari nel corso del mio mandato e sono felice di averlo mantenuto. Si parla molto in questi giorni dei precari della ricerca, in particolare negli enti pubblici di ricerca. INAPP ha risolto integralmente questo problema, e può ora concentrarsi ancor meglio sulle nuove sfide della ricerca".

INAPP nasce nel 2016 dall'Isfol, un ente di ricerca storico nel campo dell'analisi delle politiche del lavoro e della formazione, che però rischiava la chiusura come ente inutile. "In soli quattro anni - ha proseguito Sacchi - INAPP si è accreditato come istituto di ricerca seria e rigorosa e di produzione di dati e analisi fondamentali per chiunque si occupi di politiche sociali, del lavoro e della formazione nel nostro paese e in Europa".