Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.290,88
    -392,86 (-1,32%)
     
  • Nasdaq

    10.753,48
    -298,16 (-2,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.422,05
    +248,07 (+0,95%)
     
  • EUR/USD

    0,9787
    +0,0048 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    19.703,22
    -276,87 (-1,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    440,90
    -5,08 (-1,14%)
     
  • HANG SENG

    17.165,87
    -85,01 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    3.649,32
    -69,72 (-1,87%)
     

Incendi in Sicilia: domato rogo a Borgo Nuovo, fiamme a Bellolampo

(Adnkronos) - In Sicilia paura a Palermo per un grosso incendio divampato nelle colline che circondano il quartiere di Borgo Nuovo. Alimentate dal forte vento di scirocco le fiamme hanno lambito alcune abitazioni. Diversi i residenti che hanno lasciato le loro case per precauzione. Sul posto squadre dei vigili del fuoco e personale della Protezione civile. Le fiamme poi sono state domate.

"La potente ondata di calore di oggi e gli incendi che si sono sviluppati nel pomeriggio nel quartiere di Borgo Nuovo e a Bellolampo richiedono la massima cautela da parte dei cittadini nelle zone circostanti l’incendio, evitando ove possibile di sostare all’aperto" ha detto il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, che insieme al vice sindaco Carolina Varchi e all'assessore Maurizio Carta si è recato nei luoghi interessati dai roghi e attualmente sta monitorando la situazione. A Borgo Nuovo "al momento la situazione è tornata sotto controllo, per fortuna non si registrano feriti", ha aggiunto Lagalla.

Limitare “allo stretto necessario l’esposizione all’aperto e mantenere chiuse le finestre durante la notte” è l’appello rivolto dall’Amministrazione comunale di Palermo agli abitanti delle zone di Borgonuovo e Boccadifalco dopo il rogo divampato nella discarica di Bellolampo. I vigili del fuoco, con il supporto della Protezione civile regionale e del personale Rap, hanno circoscritto l’incendio, contenendone le dimensioni in attesa che domattina, alle prime luci dell’alba, possano più efficacemente operare sia mezzi di terra che quelli aerei per spegnere definitivamente le fiamme.

Le temperature roventi, con la colonnina di mercurio che ha superato i 40 gradi, e il forte vento di scirocco alimentano i roghi nel Palermitano. Decine gli interventi da stamani. Squadre da terra dei vigili del fuoco e 5 canadair sono al lavoro per spegnere le fiamme che stanno interessando i comuni di Carini, Torretta, Bolognetta, Partinico, Monreale, Belmonte Mezzagno, San Giuseppe Jato. Alle operazioni di spegnimento partecipano anche alcune squadre di Enna e Agrigento.

La Protezione civile regionale ha pubblicato il bollettino per rischio incendi e ondate di calore, valido dalla mezzanotte e per le successive 24 ore. Per domani a Palermo è prevista una sensibile diminuzione del rischio di ondate di calore, che scende al livello 1 (colore giallo), con una temperatura massima percepita che si attesta sui 35 gradi. Trend ancora in discesa per dopodomani, 20 agosto, quando la temperatura massima percepita dovrebbe attestarsi sui 33 gradi (livello 0).

Per quanto riguarda il rischio di incendi, per la giornata di domani nella provincia di Palermo è 'media' la pericolosità prevista (livello di 'preallerta', colore arancione).