Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.150,31
    +179,84 (+0,53%)
     
  • Nasdaq

    14.808,96
    +95,05 (+0,65%)
     
  • Nikkei 225

    29.839,71
    -660,34 (-2,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1730
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    36.596,83
    -1.230,23 (-3,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.073,46
    +9,62 (+0,90%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.377,13
    +19,40 (+0,45%)
     

Incendi, De Vecchis (Lega): attenzione ai boschi di Fiumicino

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 ago. (askanews) - "Ho presentato un'interrogazione al ministro Cingolani per conoscere quali misure di prevenzione e di messa in sicurezza dei territori che circondano l'area di Fiumicino, il Governo intenda mettere in campo anche presso la Regione, per ridurre i rischi di incendi boschivi che ogni anno, come la triste cronaca di questi giorni ci rammenta, devastano intere aree con perdite enormi in termini di biodiversità, mettendo a rischio l'incolumità delle persone. Lo scorso fine luglio, per due giorni consecutivi difatti, si sono sviluppati vasti incendi a Fiumicino, nell'area a ridosso del Passo della Sentinella, originatisi da sterpaglie secche e alberi di aree incolte al limite della strada e capaci di mandare in fumo una grande area di vegetazione e macchia mediterranea. Al netto dell'origine dei roghi, è necessario che il ministro si faccia portavoce presso il governo della necessità di individuare e implementare reali misure di prevenzione e una attività di selvicoltura capaci di garantire quanto più possibile la continuità degli ecosistemi forestali. La Lega c'è e non dimentica i territori, raccogliendone le istanze di sicurezza sociale ed ambientale: ora anche il Governo faccia la sua parte". Così in una nota il senatore della Lega William De Vecchis.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli