Italia markets open in 8 hours 25 minutes

Incendio nella casa di Mario Draghi: intervengono i Vigili del fuoco

incendio nella casa di mario draghi

Paura a Città della Pieve, dove nella serata di martedì 7 aprile 2020 si è verificato un incendio nella casa di Mario Draghi. Quest’ultimo si trovava all’interno dell’abitazione insieme alla famiglia ma per fortuna nessuno è rimasto ferito.

Incendio nella casa di Mario Draghi

L’episodio si è verificato intorno alle 23 quando, per cause ancora ignote, una canna fumaria è andata in fiamme causando l’estensione del rogo anche al tetto della casa. Immediata la chiamata ai Vigili del Fuoco che sono prontamente intervenuti sul posto, residenza scelta dall’ex presidente della Banca Centrale Europea per trascorrere la quarantena, per domare l’incendio.

Una concittadina che ha visto fiamme e lampeggianti dei pompieri davanti alla sua abitazione ha allertato poi il sindaco Fausto Risini. Quest’ultimo ha confermato ai cronisti che l’evento ha coinvolto proprio la casa di Draghi che “credo in questi giorni sia qui a Città della Pieve con la sua famiglia“.

Ed effettivamente è proprio così, come ha sottolineato anche un volontario dei Vigili del Fuoco impegnato nelle operazioni di spegnimento del rogo. Fabio Gallinella, contattato da un quotidiano locale, ha infatti affermato che colui che da molti è visto come probabile successore di Conte si trovava all’interno del domicilio. Fortunatamente però nessuno è rimasto ferito e l’evento non ha coinvolto altri edifici. Caso vuole che, mentre il tetto di Draghi andava a fuoco, a Bruxelles fosse in corso un Eurogruppo notturno per cercare di trovare una quadra sulle misure da adottare per far fronte all’emergenza coronavirus.