Italia Markets closed

Indagine Asseprim Focus: ecco cosa frena le imprese su assunzioni -2-

Voz

Roma, 13 set. (askanews) - In controtendenza, e perciò meritevole di essere segnalato, sta il fatto che nei sei mesi precedenti le aziende che prevedevano incrementi dell'occupazione erano ancor meno e più aziende invece prevedevano di diminuire i propri addetti. E' un segnale debole ma che merita comunque attenzione perché potrebbe essere alla base di un'auspicabile inversione di tendenza nei prossimi mesi.

"La speranza di un miglioramento dei livelli occupazionali è rafforzata dalla considerazione che tra le aziende che non hanno assunto personale negli ultimi 12 mesi (il 93% del totale, quindi una larghissima maggioranza), ben il 45 % ha dichiarato che in realtà ne avrebbe avuto bisogno; purtroppo nel 66% dei casi le assunzioni non sono state effettuate per una causa esogena, ossia la scarsità di personale qualificato sul mercato. E' esogena anche un'altra motivazione che ha fortemente influito in senso negativo sulle assunzioni, e cioè la sfiducia per l'instabilità della situazione economica/politica/legislativa. Da rilevare il fatto che soltanto l'8% delle mancate assunzioni dipenda dalla situazione economica dell'impresa", prosegue Bellini sottolineando come, al di là delle difficoltà oggettive del contesto, quasi la metà delle aziende che offrono servizi professionali sarebbero pronte a incrementare la propria forza lavoro se solo riuscissero a trovare le figure professionali adatte alle proprie necessità.(Segue)