Italia markets open in 8 hours 4 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2109
    -0,0059 (-0,48%)
     
  • BTC-EUR

    25.070,54
    -1.816,43 (-6,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Indice Dax: ritracciamenti in arrivo, come operare

Investimenti Bnp Paribas
·1 minuto per la lettura

I prezzi dell'indice Dax sembrerebbero necessitare di una pausa ristoratrice. Vediamo una possibile strategia operativa con i Turbo Certificates di BNP Paribas.

Al test di un'importante resistenza a 13.600 punti, l'indice tedesco Dax potrebbe necessitare di una pausa prima di mettere a segno ulteriori allunghi.

Partito a fine ottobre, il nuovo movimento rialzista è riuscito a far tornare l'indice Dax prima sopra la media mobile a 200 periodi, un livello che da metà giugno ha fornito un sostegno ai prezzi, e poi in quota 13.300 punti.

Dopo aver passato oltre un mese a testare il livello orizzontale rappresentato dai 13.313 punti, top dello scorso 21 luglio, le quotazioni dell'indice Dax si sono spinte a ridosso dei 13.600 punti chiudendo il gap aperto lo scorso 21 febbraio.

Al momento, a frenare ulteriori guadagni troviamo la trendline rialzista ottenuta congiungendo i top dell'8 giugno e del 20 luglio.

Nel caso questo livello dovesse essere bucato, i corsi dell'indice Dax punterebbero i massimi storici fatti segnare a metà febbraio a 13.795,24 punti.

Strategie operative sul Dax

Operativamente quindi, si potrebbero valutare strategie di natura ribassista a partire da 13.580 punti, con stop 13.750 e obiettivo principale a 13.350 punti. Il target finale sarebbe invece localizzato a 13.100 punti.

Per questa strategia, si adatta il Certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NLBNPIT10NI8 e leva 5,51.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online