Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.460,38
    -205,40 (-1,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Indici su massimi seduta con WS, corrono Saipem e M.Tecnimont, storna Alerion

Una donna davanti l'ingresso della borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari accelera nel pomeriggio in concomitanza con l'avvio forte di Wall Street, anche se i volumi restano molto contenuti a causa della festività dell'Ascensione che sta riducendo il numero di investitori nel Nord Europa.

A Wall Street Nasdaq e Dow guadagnano oltre l'1% sulla scia di stime di profitti forti da parte di Macy's, mentre i dati macro di aprile confermano che l'economia Usa si è contratta nel primo trimestre.

Intorno alle 16,30 l'indice FTSE Mib guadagna l'1,02% sui massimi di seduta. Volumi poco sopra quota 1 miliardo di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Cambia rotta Stm tornata in positivo e guadagna l'1,2% in scia del balzo del Nasdaq. Stamani il titolo aveva risentito delle stime sotto le attese fornite dalla rivale Usa Nvidia per il trimestre in corso sulle vendite dei chip.

In linea con l'indice Bper, che avanza dello 0,94% dopo il via libera della Bce ad acquisire il controllo di Banca Carige(+0,5%). Le big Unicredit(+0,1%) e Intesa Sanpaolo guadagnano intorno allo 0,8%.

Volatili le azioni B e A di Mediaforeurope(MFE), rispettivamente a -0,75% e -0,3% sulla scia dei risultati resi noti in mattinata. Secondo il broker Equita, "Mfe tratta su multipli interessanti. Le azioni A rimangono interessanti a nostro avviso, considerando lo sconto eccessivo rispetto alle azioni B, pari al 33%".

Sempre tonico il comparto oil, supportato dal rialzo dei prezzi del greggio. Il Brent balza di oltre 2 dollari al barile a 115 dollari. ENI guadagna lo 0,5%, Tenaris avanza del 2,2%, strappa Maire Tecnimont(+9,8%). Molto forte anche Saipem a +7%, dopo i recenti ribassi in vista dell'aumento di capitale. Un trader cita l'upgrade di un broker.

Ben raccolta Webuild(+4%) che si rafforza dopo l'annuncio di un contratto da 1,25 miliardi di sterline nel Regno Unito.

Fuori dal paniere, non scalda in modo particolare il mercato la vittoria della Roma nella finale di Conference League. Il titolo è invariato, mentre corre Juventus(+6%) con il mercato che inizia a speculare sulla campagna acquisti dei calciatori in vista della prossima stagione.

Bene anche EEMS in rialzo del 9,7%, mentre storna Alerion(-8,5%) dopo il forte balzo della vigilia (9,5%).

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli