Italia markets close in 2 hours 37 minutes
  • FTSE MIB

    22.112,62
    +410,83 (+1,89%)
     
  • Dow Jones

    29.591,27
    +327,79 (+1,12%)
     
  • Nasdaq

    11.880,63
    +25,66 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • Petrolio

    43,70
    +0,64 (+1,49%)
     
  • BTC-EUR

    16.125,66
    +544,53 (+3,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    378,16
    +16,73 (+4,63%)
     
  • Oro

    1.805,40
    -32,40 (-1,76%)
     
  • EUR/USD

    1,1872
    +0,0027 (+0,23%)
     
  • S&P 500

    3.577,59
    +20,05 (+0,56%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.507,33
    +44,29 (+1,28%)
     
  • EUR/GBP

    0,8902
    +0,0017 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0824
    +0,0024 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,5520
    +0,0034 (+0,22%)
     

Industria: fatturato e ordinativi tornano a scendere a settembre

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

In Italia il fatturato dell’industria è sceso a settembre del 3,2% rispetto ad agosto, interrompendo la dinamica positiva registrata nei quattro mesi precedenti. Anche gli ordinativi hanno evidenziato un calo congiunturale, di maggiore ampiezza rispetto al fatturato (-6,4%). La dinamica del fatturato, spiega l'Istat, è sintesi di una significativa diminuzione del mercato interno (-4,9%) e di un aumento pressoché trascurabile del mercato estero dello 0,2%. Per gli ordinativi, invece, il calo congiunturale riflette ampie contrazioni delle commesse provenienti da entrambi i mercati (-5,7% quello interno e -7,3% quello estero). Su base annua, quindi nel confronto con stetembre 2019, il fatturato dell'industria italiana è sceso del 4,6%, riflettendo cali di ampiezza similare sia sul mercato interno (-4,5%), sia su quello estero (-4,9%), mentre l’indice grezzo degli ordinativi è salito del 3,2%, riflettendo risultati dello stesso segno su entrambi i mercati, ma di ampiezza significativa per quello interno (+5,1%) e piuttosto modesta per quello estero (+0,4%).