Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.253,13
    -236,94 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    11.388,50
    -29,66 (-0,26%)
     
  • Nikkei 225

    26.402,84
    -508,36 (-1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0586
    +0,0121 (+1,15%)
     
  • BTC-EUR

    28.564,37
    +797,14 (+2,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    669,81
    +17,58 (+2,69%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    -523,60 (-2,54%)
     
  • S&P 500

    3.900,79
    -22,89 (-0,58%)
     

Industria italiana chiede a Draghi "whatever it takes" per ridurre prezzi gas - fonti

·2 minuto per la lettura
Il presidente del Consiglio Mario Draghi nella Camera dei Deputati a Roma

MILANO (Reuters) - Le lobby industriali italiane chiederanno oggi al governo di utilizzare le riserve strategiche di gas per contribuire a ridurre la pressione dovuta all'aumento dei prezzi dell'energia che minacciano la ripresa post-pandemica.

Lo hanno riferito a Reuters due fonti vicine alla questione in vista dell'incontro di questo pomeriggio tra il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, e le associazioni di categoria convocato per discutere di possibili misure per compensare gli alti costi dell'energia.

I prezzi crescenti del gas hanno avuto un impatto negativo su settori ad alto consumo di energia come acciaio, industria della carta e ceramica, costringendoli a scegliere tra aumentare i prezzi e ridurre o sospendere la produzione.

"L'utilizzo delle riserve strategiche sarebbe un segnale in stile 'whatever it takes' per il mercato e per ridurre la speculazione", secondo una delle fonti.

Il riferimento è alle ormai note parole di Mario Draghi che nel 2012, da presidente della Banca centrale europea, garanti' di essere pronto a fare tutto il necessario pur di salvare l'euro.

Ieri il ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani, ha presentato un pacchetto di misure allo studio per ridurre i costi dell'energia, con i prezzi del gas che minacciano di rimanere alti più a lungo del previsto.

Giorgetti, esponente di peso della Lega, condivide l'opportunita' di attingere alle riserve strategiche, secondo quanto riferito a Reuters da alcune fonti nei giorni scorsi, ma l'ultima parola spetta al presidente del Consiglio Draghi.

Palazzo Chigi ha preferito non commentare.

Il governo dovrebbe discutere alcune nuove misure per ridurre i prezzi dell'energia al Cdm di domani, secondo alcune fonti.

L'Italia ha circa 20 miliardi di metri cubi di capacità di stoccaggio di gas, inclusi 4,5 miliardi di metri cubi di riserve strategiche che non possono essere utilizzati senza l'autorizzazione da parte del governo, e solo in caso di emergenza.

Un'altra fonte interna alle associazioni di categoria, pur ammettendo le difficoltà tecniche e legali derivanti dall'utilizzo delle riserve strategiche, ha descritto la situazione attuale come un'emergenza.

"La scelta è tra esaurire le riserve con l'avvicinarsi della primavera, o raggiungere la primavera con le riserve intatte e l'industria in ginocchio".

(Stehpen Jewkes e Giuseppe Fonte, tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli