Italia markets close in 7 hours 55 minutes
  • FTSE MIB

    24.027,90
    -67,10 (-0,28%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,37
    +1,09 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    28.839,83
    +936,47 (+3,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    684,25
    +10,87 (+1,61%)
     
  • Oro

    1.853,50
    +11,40 (+0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,0610
    +0,0048 (+0,46%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.433,93
    -283,31 (-1,37%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.694,33
    +37,30 (+1,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8439
    -0,0016 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0305
    +0,0017 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,3560
    +0,0004 (+0,03%)
     

Industria tedesca debole a marzo con impatto conflitto: futuro incerto con cali ordini e prezzi energia

Indicazioni negative dall'industria tedesca. Nel mese di marzo la produzione industriale ha mostrato una flessione mensile del 3,9% contro il +0,1% della passata rilevazione (Dato rivisto da 0,2%) e il -1% atteso dal mercato. "La produzione industriale di questa mattina ha continuato la tendenza degli altri dati macro visti di recente, illustrando l'impatto economico della guerra in Ucraina sull'economia tedesca", avvertono da ING . "Guardando al futuro - aggiungono gli esperti - gli ultimi cali dei nuovi ordini, i ben noti problemi della catena di approvvigionamento, l'elevata incertezza, i prezzi elevati di energia e materie prime ma anche le potenziali interruzioni dell'approvvigionamento energetico non semplificheranno la vita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli