Italia markets open in 9 minutes
  • Dow Jones

    33.852,53
    +3,07 (+0,01%)
     
  • Nasdaq

    10.983,78
    -65,72 (-0,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.968,99
    -58,85 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0355
    +0,0020 (+0,20%)
     
  • BTC-EUR

    16.309,58
    +290,54 (+1,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    401,17
    +12,45 (+3,20%)
     
  • HANG SENG

    18.545,41
    +340,73 (+1,87%)
     
  • S&P 500

    3.957,63
    -6,31 (-0,16%)
     

Inflazione, a ottobre cifre record: “+11,8% su base annua, mai così dal 1983"

Home budget,  calculations
Inflazione, a ottobre cifre record: “+11,8% su base annua, mai così dal 1983"

I prezzi sono alle stelle e l’inflazione continua ad aumentare: i numeri diffusi dall’Istat lo confermano. A ottobre raggiunte cifre record.

VIDEO - Falsi miti sul risparmio energetico in casa, sfatiamone 4

Solo nel mese di ottobre si stima che l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività, al lordo dei tabacchi, ha subito un incremento del 3,4% su base mensile e dell'11,8% su base annua, con un aumento dell’8,9% rispetto al mese precedente. È quanto emerge dagli ultimi dati Istat, secondi cui "sono per lo più i beni energetici, sia quelli regolamentati sia quelli non regolamentati, a spiegare la straordinaria accelerazione dell'inflazione di ottobre 2022. Anche i prezzi dei beni alimentari continuano ad accelerare".

LEGGI ANCHE: Caro prezzi, il 51% degli italiani tagliano la spesa: ecco a cosa rinunciano

L’istituto, inoltre, precisa che “anche i prezzi dei beni alimentari (sia lavorati sia non lavorati) continuano ad accelerare, in un quadro di tensioni inflazionistiche che attraversano quasi tutti i comparti merceologici (frenano solo i Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona)".

Poi fa sapere: “È necessario risalire a giugno 1983 (quando registrarono una variazione tendenziale del +13%) per trovare una crescita su base annua dei prezzi del ‘carrello della spesa’ superiore a quella di ottobre 2022 e a marzo 1984 (quando fu +11,9%) per una variazione tendenziale dell'indice generale Nic superiore a +11,8%".

LEGGI ANCHE: Caro bollette, passare dal mercato libero al tutelato si può: ecco come

I dati attestano che la forte accelerazione dell'inflazione è legata soprattutto ai prezzi dei beni energetici, che aumentavano del 44,5% a settembre e ora registrano un incremento del 71,1%. La tendenza vale sia per i beni energetici regolamentati (passando da +47,7% a +51,6%) sia non regolamentati (da +41,2% a +79,4%). La brusca impennata dell’inflazione è dovuta anche ai prezzi dei beni alimentari (da +11,4% a +13,1%), sia lavorati (da +11,4% a +13,3%) sia non lavorati (da +11,0% a +12,9%).

LEGGI ANCHE: Caro bollette, luci di Natale sì o no? I consigli per risparmiare

Andamento inverso, invece, per i Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona, i cui prezzi passano da +5,7% di settembre a +5,2% nel mese di ottobre. Lo rende noto l'Istat. Infine, accelerano i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona (da +10,9% a +12,6%) e quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto (da +8,4% a +8,9%).

GUARDA ANCHE - Crisi del gas, tutti i trucchi per risparmiare suggeriti dall'ENEA