Italia markets open in 2 hours 50 minutes
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.296,53
    +81,01 (+0,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1654
    +0,0016 (+0,14%)
     
  • BTC-EUR

    54.869,30
    +721,42 (+1,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.479,08
    +15,72 (+1,07%)
     
  • HANG SENG

    26.111,09
    +323,88 (+1,26%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     

Informazione, al via a Modena il settimo Dig Festival

·2 minuto per la lettura

Al via a Modena la settima edizione del Dig Festival, in programma fino al 3 ottobre 2021. Titolo di questa edizione è 'Unmute per mettere l’informazione, l’inchiesta e il punto di vista al centro, amplificando le tante voci che per troppo tempo sono state messe in muto, è l’obiettivo di Dig, associazione no profit che sostiene il giornalismo investigativo in Italia e nel mondo. Dig Festival trasforma Modena nella capitale dell’inchiesta e del reportage, accogliendo i principali broadcaster e produttori internazionali, freelance, attivisti e giornalisti sotto attacco, registi, studiosi e artisti, protagonisti di decine di proiezioni, incontri, talk, conferenze, seminari ed eventi speciali. Da oggi a domenica 1 ottobre, le quattro location del festival – Cinema Astra, Complesso San Paolo, Collegio e la Chiesa di San Carlo e il Laboratorio Aperto – saranno spazi di incontro, scambio e networking.

Sono centinaia le storie narrate attraverso proiezioni aperte al pubblico, incontri di approfondimento con autori internazionali e workshop formativi dedicati ai giornalisti, organizzati con il contributo dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna e validi per l’aggiornamento professionale. Il Festival parte con un concentrato intenso di oltre 80 eventi che fanno da cornice privilegiata all’assegnazione dei Dig Awards, in programma sabato 2 ottobre alle 21.00 nella Chiesa di San Carlo. La giuria internazionale proclamerà tutti i vincitori delle categorie del concorso: Investigative Long, Investigative Medium, Reportage Long, Reportage Medium e Short per le migliori inchieste e i migliori reportage dell’anno in formato video (proiettati al Cinema Astra nei giorni del Festival), e Audio, categoria riservata al miglior prodotto giornalistico di storytelling audio.

La cerimonia si concluderà con l’assegnazione del Dig Watchdog Award 2021 a chi, nel corso dell’ultimo anno, si è battuto in difesa della qualità e dell’indipendenza del giornalismo e con la proclamazione del Dig Pitch, cifra distintiva del Festival, miglior progetto d’inchiesta che si aggiudicherà il contributo di 15.000 euro, per sviluppare o mettere in produzione un documentario o una docuserie. Sono state oltre 200 le candidature, tra video reportage e podcast provenienti dai principali broadcaster e agenzie indipendenti internazionali. Nomi illustri quelli della giuria presieduta dal pluripremiato fotoreporter Poalo Pellegrin, accanto al quale figurano personalità di caratura internazionale: Gabriela Manuli, Andrea Scrosati, Margherita Pescetti, Juliana Ruhfus, Tim Travers Hawkins, Anne Koch, Alberto Nerazzini, Alexandre Brachet, Nils Hanson.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli