Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.384,37
    +1.750,75 (+3,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Inizio di Ritracciamento di Breve Termine per il Cambio Euro Dollaro Prima dell’Assalto Rialzista?

Flavio Ferrara
·2 minuto per la lettura

Dopo vari tentennamenti il prezzo del cambio euro dollaro si è portato sotto il livello psicologico 1.2100, un segno il quale potrebbe suggerire un inizio di tendenza ribassista di breve termine. Tuttavia, occorre attendere la riunione del FOMC di questa settimana per poter definire il possibile futuro andamento di breve termine del cambio euro dollaro americano.

Oggi 27 aprile l’andamento del fiber ha iniziato come lo avevamo lasciato il giorno precedente, un EURO debole e al tempo stesso un DOLLARO AMERICANO in ripresa che ha di conseguenza portato, complice il rimbalzo sul livello annuale a 1.2092, ad un inizio di flessione ribassista che potrebbe continuare nei prossimi giorni nonostante la view tecnica e fondamentale sia largamente rialzista. Potrebbe essere un’occasione per migliorare l’ingresso a mercato long.

I dati COT delle due valute

Piccola novità riguardo il report COT sul cambio euro dollaro, dove la view degli istituzionali sulla valuta è molto chiara.

Sul lato EUR, nell’ultima settimana gli istituzionali hanno aumentato le proprie posizioni di oltre il 20%, attestandosi a 80,8K dal precedente 66,9K.

Per quanto riguarda invece l’USD, si registra una diminuzione del 6% delle posizioni nette attestandosi a 36,7K rispetto al precedente 39,1K.

Ciò rafforza le prospettive rialziste di medio/lungo termine e di conseguenza lascia pensare che dal punto di vista del COT l’attuale flessione ribassista sia solamente un ritracciamento di breve termine.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni sul cambio euro dollaro

Al momento della scrittura il fiber è quotato a 1.2067 e il grafico seguente bene evidenzia l’attuale inizio di fase ribassista.

Dopo la giornata rialzista di venerdì 23 aprile, che ha portato il prezzo sopra il livello psicologico a 1.2100, sembra che il fiber non abbia la forza necessaria per poter iniziare l’allungo long e avvicinarsi verso i due target di breve/medio termine, il primo a 1.2175 mentre il secondo a 1.2329.

Dal punto di vista ribassista l’obiettivo è l’area 38.2/50 di Fibonacci tra 1.1956/1.1911, corrispondente anche al possibile ritorno verso il canale short dell’Onda 2 intermedia.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: