Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.127,56
    +40,27 (+0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0099
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,3603
    -0,0071 (-0,52%)
     

Innovare oggi, dalle Lezioni americane di Calvino al futuro

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Torino, 20 mag. (askanews) - Innovazione significa cambiamento di natura tecnologica, organizzativa, metodologica, che genera valore economico, finanziario, e sociale. Innovare e? soprattutto un atteggiamento mentale che, partendo dalle "Lezioni americane" di Italo Calvino viene interpretato ora da Andrea Prencipe e da Massimo Sideri in un saggio edito da Luiss University Press e presentato al Salone del Libro di Torino: "L'innovatore rampante".

"L'innovazione è contraddizione - ha spiegato ad askanews il rettore della Luiss, Andrea Prencipe - l'innovazione è tensione tra leggerezza e pesantezza o gravità, tra esattezza e inesattezza, tra rapidità e lentezza. Ecco, tutte queste dimensioni contrarie o opposte si ritrovano quando si fa innovazione, non soltanto quando la si studia, ma soprattutto quando la si fa. Per questo nel libro riportiamo una serie di casi di storia dell'innovazione per far riflettere sia chi fa innovazione, sia chi dovrebbe creare le condizioni per l'innovazione".

Questa idea di dialogo tra opposti era presente in tutte le lezioni di Calvino: si tratta di una contrapposizione fruttuosa, che permette di superare gli steccati tra i diversi saperi.

"Se ci pensiamo bene oggi parliamo di interdisciplinarietà - ha aggiunto il giornalista e docente della Luiss, Massimo Sideri - ed è esattamente questa la lezione, non dico occulta, ma un po' nascosta tra le righe di Calvino: il fatto che bisogna allontanarsi dall'idea che le culture siano dei silos a tenuta stagna. In realtà abbiamo bisogno di tutti gli elementi culturali per poter interpretare la realtà e non venirne schiacciati".

E lo sguardo dei due autori da Calvino si muove ovviamente verso il nostro modo di poter pensare il cambiamento. "È una chiave di lettura - ha concluso Prencipe - per interpretare il reale proiettandolo nel futuro".

Un futuro che lo scrittore ligure aveva immaginato già 35 anni fa e che oggi sta a noi rendere possibile e migliore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli