Italia Markets closed

Innovazione, Unindustria: Tortoriello: incontro università-imprese

BOL

Roma, 26 nov. (askanews) - Si è tenuto a Viterbo, presso l'Aula "Roberto Paolini" dell'Azienda agraria didattico-sperimentale "Nello Lupori" dell'Università degli Studi della Tuscia, il quarto incontro dell'iniziativa "Presentazione di eccellenze" che Unindustria ha avviato con i sette maggiori Atenei regionali firmatari dell'Accordo Quadro, nato con l'obiettivo di divulgare e far conoscere alle imprese le più avanzate tecnologie sviluppate dalle Università del Lazio, che progettano, innovano e qualificano il nostro territorio. Lo scopo è quello di potenziare, da un lato, il trasferimento tecnologico organizzando scambi di conoscenze continuativi per l'incontro tra offerta tecnologica delle Università e le opportunità di innovazione delle imprese e, dall'altro, attivare progetti di co-sviluppo scientifico in una logica di partnership di medio lungo termine creando rapporti continuativi tra imprese e ricercatori. Lo rende noto un comunicato di Unindustria.

L''incontro di Viterbo, come i precedenti, ha visto un'ampia partecipazione da parte delle imprese rappresentative dei settori Agroalimentare, Ceramica sanitaria, Elettronica, IT, Edilizia, Turismo, Progettazione, Tessile, Grafica. Gli imprenditori presenti hanno potuto visitare l'Azienda Agraria Didattico - Sperimentale "Nello Lupori", all'interno della quale si svolgono, tra le altre, attività in materia di agrovoltaico e verde pensile e successivamente il Centro Grandi Attrezzature dove sono presenti i laboratori di: ingegneria per l'elettronica, elettrotecnica e misure; microscopia elettronica confocale; cromatografia e spettrometria.

"Quello di Viterbo è il quarto di una serie di incontri che abbiamo organizzato nelle Università del Lazio che hanno aderito all'Accordo Quadro - ha dichiarato Filippo Tortoriello Presidente di Unindustria - e l'Università della Tuscia con l'allora Rettore Alessandro Ruggieri e ora con il nuovo Rettore Stefano Ubertini è stata tra le prime a capire l'importanza di questa intesa, nata con l'intento preciso di avviare scambi concreti di esperienze e conoscenze tra accademia e impresa. Dopo le esperienze di successo alla Sapienza, alla Luiss e al Campus Bio-Medico, dove le imprese di Unindustria sono entrate in contatto con realtà di ricerca davvero avanzate, a Viterbo le nostre aziende hanno avuto di conoscere da vicino delle vere eccellenze in campo nazionale e internazionale. Abbiamo aperto un dialogo tra imprese, professori e ricercatori perché il mondo produttivo ha bisogno di trovare un alleato prezioso nel sistema dell'alta formazione e della ricerca per stare al passo delle sfide che il mercato impone ai loro business e gli Atenei hanno necessità di sintonizzarsi costantemente alle esigenze delle imprese per valorizzare i risultati dei loro studi e per migliorare l'occupabilità dei laureati".