Italia markets close in 1 hour 56 minutes
  • FTSE MIB

    22.146,27
    +138,87 (+0,63%)
     
  • Dow Jones

    30.064,78
    +95,26 (+0,32%)
     
  • Nasdaq

    12.387,16
    +9,98 (+0,08%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    45,76
    +0,12 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    15.719,95
    -136,19 (-0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    375,25
    -3,99 (-1,05%)
     
  • Oro

    1.847,50
    +6,40 (+0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0019 (+0,16%)
     
  • S&P 500

    3.678,60
    +11,88 (+0,32%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.524,26
    +7,16 (+0,20%)
     
  • EUR/GBP

    0,8993
    -0,0033 (-0,36%)
     
  • EUR/CHF

    1,0813
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,5597
    -0,0020 (-0,13%)
     

Inps: da aprile autorizzate 3,4 mld Cig Covid, ad ottobre +38%

Mlp
·1 minuto per la lettura

Roma, 20 nov. (askanews) - Il numero totale di ore di cassa integrazione guadagni autorizzate nel periodo dal primo aprile al 31 ottobre 2020, per emergenza sanitaria, è pari a 3.388,1 milioni di cui: 1.628,2 milioni di Cig ordinaria, 1105,4 milioni per l'assegno ordinario dei fondi di solidarietà e 654,4 milioni di Cig in deroga. Lo ha reso noto l'Inps. Nel mese di ottobre 2020 sono state autorizzate 330 milioni di ore, il dato fa registrare una variazione congiunturale del +38,1% rispetto alle ore autorizzate a settembre 2020. Per quanto riguarda le regioni, è la Lombardia che ha avuto, nel mese di ottobre 2020, il maggior numero di ore autorizzate di Cig ordinaria con 44,3 milioni di ore, seguita da Piemonte e Emilia Romagna rispettivamente con 20,8 e 16,1 milioni di ore. Per quanto concerne la CIG in deroga le regioni che hanno autorizzato il maggior numero di ore sono state: la Lombardia con 15,1 milioni di ore, il Lazio con 10,1 milioni di ore e Campania con 5,6 milioni di ore. Per i fondi di solidarietà, le autorizzazioni si concentrano in Lombardia (35,1 milioni di ore), Lazio (19,5 milioni), Emilia Romagna (11,4 milioni), Veneto (9,7 milioni). Queste quattro regioni assorbono il 70% delle ore autorizzate a settembre nei fondi di solidarietà.