Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.571,73
    +46,58 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,94 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.804,85
    +96,27 (+0,34%)
     
  • Petrolio

    83,98
    +1,48 (+1,79%)
     
  • BTC-EUR

    52.410,31
    -2.701,22 (-4,90%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,69 (-3,31%)
     
  • Oro

    1.793,10
    +11,20 (+0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,1650
    +0,0019 (+0,16%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,40 (+0,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.188,81
    +33,08 (+0,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8462
    +0,0036 (+0,43%)
     
  • EUR/CHF

    1,0664
    -0,0012 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4394
    +0,0015 (+0,11%)
     

Inps: Montanaro (Ancl), 'comunicazioni tardive, mettono in difficoltà professionisti e imprese'

·1 minuto per la lettura

“L’Inps non può fornire nuove indicazioni e direttive a ridosso delle scadenze”. Lo denuncia il presidente dell’Associazione nazionale consulenti del lavoro, Dario Montanaro. “L’Ancl esprime disappunto per le nuove indicazioni dell’Inps relative all’esonero parziale dei contributi previdenziali previsto dalla Legge di Bilancio. Tali precisazioni sono tardive e arrecano ulteriori disagi a professionisti e imprese. Seppur sia condivisibile lo spirito dei chiarimenti, a pochi giorni dalla scadenza essi costringono contribuenti e consulenti del lavoro a precipitose correzioni”.

“Considerata la sua pubblicazione a ridosso del weekend - prosegue Montanaro -, la comunicazione dell’Inps è di fatto recepibile solo dal 27 settembre 2021, rispetto alla scadenza del 30 settembre 2021, data entro cui predisporre l’esonero contributivo per l’esercizio 2021 previsto a favore dei lavoratori autonomi. Scadenza del 30 settembre coincidente, inoltre, con l’invio del modello Redditi, reso necessario per concorrere al fondo perequativo. Siamo di fronte – conclude – al solito e incomprensibile mancato coordinamento fra enti circa le scadenze cui le imprese sono soggette. La burocrazia non può e non deve minare l’operato di aziende e professionisti. Serve un’informazione chiara, diretta e tempestiva per evitare che episodi incresciosi come questo accadano nuovamente”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli