Italia Markets closed

Inps: nel 2018 crescono dipendenti in somministrazione, +10,6%

Mlp

Roma, 14 nov. (askanews) - Nel 2018 il numero medio di lavoratori dipendenti in somministrazione è stato pari a 405.716 (+10,6% rispetto al 2017). Il mese di luglio, con 434.118, è stato quello con il maggior numero di lavoratori.Dall'analisi della serie storica mensile dal 2012 al 2018, dopo una sostanziale stabilità nei primi due anni, si osserva da gennaio 2014 un andamento crescente che si accentua ancor di più nel 2017 in coincidenza dell'eliminazione dei voucher. E' quanto emerge dall'Osservatorio dell'Inps.

Nel 2018 il numero medio di lavoratori dipendenti in somministrazione con contratto a tempo determinato è pari all' 89,8% della distribuzione.

Nel 2018 il 73,5% di lavoratori dipendenti in somministrazione è stato impiegato con un orario di lavoro a tempo pieno in aumento del +10,3% rispetto all'anno precedente.

Analizzando la variabile territoriale, nel 2018 il 39,3% del numero medio di lavoratori dipendenti in somministrazione lavora nel Nord-ovest, seguono il Nord-est con il 29,5%, il Centro con il 17,7%, il Sud con il 10,8% fino al 2,6% nelle Isole.

Il contratto di lavoro somministrato prevede che un'impresa appositamente autorizzata assuma lavoratori per essere utilizzati temporaneamente da altre imprese. Sono quindi coinvolti tre soggetti: il somministratore o agenzia per il lavoro (autorizzato a svolgere questa attività dal ministero del Lavoro che gestisce uno specifico Albo nazionale), l'utilizzatore (che utilizza il lavoro di personale non assunto direttamente ma dipendente del somministratore) e il lavoratore.